30/04/2017quasi sereno

01/05/2017piovaschi e schiarite

02/05/2017sereno con veli

30 aprile 2017

Ragazzi disabili e giovani delle superiori in discoteca insieme per divertirsi

Torna mercoledì 22 febbraio l'Open Disco Day all'Odissea

TREVISO - Ragazzi disabili dei centri diurni e giovani delle scuole superiori scendono in pista insieme per divertirsi. Il carnevale è, per il servizio disabilità del Distretto Treviso Sud dell’Azienda Ulss 2, l’occasione per riproporre il momento di festa, evasione e condivisione che vede insieme giovani e persone disabili.

L’appuntamento con “Open Disco Day” è per mercoledì 22 febbraio dalle 9.30 del mattino alla discoteca Odissea di Spresiano fino alle ore 14.30. Open Disco Day è un’iniziativa già svoltasi con successo nel 2014 e 2015. E’ l’occasione per dedicare una giornata in discoteca agli ospiti dei centri diurni per disabilità, dei centri occupazionali diurni e delle comunità alloggio. Un momento d’incontro di festa e di allegria accompagnato dalla musica e dalla possibilità di ballare per tutti. Saranno presenti, infatti, alcune classi dell’istituto tecnico per i servizi sociali “Besta”, che già collabora con i centri per altre attività. Gli studenti animeranno la festa e mescolandosi alle persone con disabilità ne conosceranno la loro grande voglia di vita.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra l’Unità operativa servizi per la disabilità, diretta dalla dottoressa Renata Gherlenda, e la proprietà della discoteca Odissea di Spresiano di Giannino Venerandi.

“Sono molto contento di questo evento – sottolinea Francesco Benazzi, direttore generale – che non si deve immaginare come un momento di solo svago. Il suo valore è grande, le persone con disabilità potranno relazionarsi con realtà diverse da quelle che molti di loro frequentano normalmente. Ma lo stesso vale per gli studenti che saranno presenti. E’ un’occasione d’incontro, conoscenza e comprensione reciproca, quindi è una proposta che si muove nell’ottica dell’integrazione tra il territorio con le sue opportunità anche di divertimento, le scuole e i servizi sociali”.

 



Loading...

Commenta questo articolo



vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Una famiglia su 10 in grave difficoltà economica in Italia. Di chi è la colpa?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.912

Anno XXXVI n° 8 / Giovedì 27 aprile 2017

DON ROMUALDO CAPPELLANO DEI CIRCHI D'ITALIA

Don Romualdo. Il prete (circense) più anziano della diocesi. Cappellano dei circhi di tutta Italia, parroco degli operai, zarlatan de Zeneda. Monsignor (ma non chiamatelo così!) Baldissera ha 96 anni.

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×