24/05/2019parz nuvoloso

25/05/2019possibili piovaschi

26/05/2019variabile

24 maggio 2019

Treviso

Il radicchio di Treviso lanciato nello spazio

Il 7 novembre ricorre il 20esimo anniversario del ritorno dell'ortaggio lanciato con lo shuttle

Pietro Panzarino - Vicedirettore | commenti |

TREVISO - L'ITC "Riccati" di Treviso e The School Distrect of Montello dello Stato del Wisconsin (USA), erano stati selezionati dalla NASA nel 1998 con un messaggio firmato dal manager della NASA della missione SEM, Rhuthan Lewis. L'impegno era quello di inviare nello spazio i semi di radicchio di Treviso e di una lattuga americana.

 

L'ipotesi dell'esperimento si fondava su questa ipotesi: "La microgravità, l'azoto e il congelamento/l'alta temperatura influenzeranno sensibilmente la germinazione del seme e la crescita nell'arco di due o tre generazioni: specificatamente, i semi della lattuga del Montello americano e i semi del radicchio dell'area di Treviso.

 

La microgravità potrebbe essere il fattore chiave se il è prodotto dovesse essere coltivato in future stazioni spaziali o in appezzamenti di terreno di produzione a larga scala". Il viaggio in Florida, negli Usa, avvenne dal 28 ottobre al 4 novembre, con la partecipazione di 35 studenti, insegnanti ed esperti trevigiani.

 

Già il 28 ottobre ci fu l'incontro con gli americani e la mattina del 29 il trasferimento nella zona del lancio dello " Space Shuttle Discovery", dove avvenne il lancio alle 14:00 del 29 ottobre 1998, subito dopo l'arrivo dell'aereo del presidente degli Stati Uniti Bill Clinton. Per due giorni gli studenti vissero un'esperienza eccezionale, all'interno della NASA, utilizzando anche una palestra, dotata di una navetta spaziale ormai entrata in pensione.

 

Il 7 novembre ricorre il 20° anniversario del ritorno dallo spazio del radicchio di Treviso inviato con lo shuttle.

 



foto dell'autore

Pietro Panzarino - Vicedirettore

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×