21/09/2017quasi sereno

22/09/2017quasi sereno

23/09/2017parz nuvoloso

21 settembre 2017

Castelfranco

Raccolta fondi sul web per il drone “farmacista”

Servirà a portare farmaci salvavita

commenti |

CASTELFRANCO - In situazioni di emergenza il modo più veloce per portare farmaci salvavita a chi ne ha bisogno potrebbe essere un drone. L'idea è venuta agli studenti dell'Ipsia Galilei di Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso, che hanno lanciato una campagna sul web per raccogliere fondi per mettere a punto il progetto.

''Quelli che abbiamo creato finora - si legge sul sito http://www.fablabascuola.it/progetti/un-aiuto-che-viene-dal-ciel o.html - sono capaci di fare da guida turistica, di realizzare riprese video di Venezia galleggiando sulle acque della laguna e di trasportare grappa come novelli sommelier. Ora vogliamo concentrarci su un drone che sia in grado di trasportare farmaci salvavita in situazioni di emergenza''.

  

L'obiettivo della campagna è raccogliere 10mila euro attraverso donazioni 'diffuse' che, come avviene normalmente per il crowdfunding, danno diritto a 'premi' crescenti in base all'entità. Si va da un'ora di corso di pilotaggio droni per 50 euro a una stampante 3D per 1200. I droni degli studenti veneti, sottolinea il professore responsabile Daniele Pauletto, saranno apprezzati presto anche fuori dall'Italia. ''I droni dell'Ipsia Galilei dopo Roma al MakerFaire - annuncia sul sito - voleranno a Londra al Science-On-Stage Festival 2015''. 

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×