18 luglio 2019

Cronaca

"Quanto è brutto", maestro punisce e deride bimbo nero

commenti |

"Stamattina ho appreso dalla stampa una notizia che se fosse vera sarebbe gravissima. Pare che in una scuola di Foligno, la città in cui vivo, un maestro appena entrato in classe abbia additato un bimbo nero e abbia chiesto alla classe se fosse brutto. Non contento, poi, lo avrebbe costretto a stare tutto il tempo rivolto verso la finestra, per non guardarlo. Avrebbe fatto la stessa cosa con la sorellina, che frequenta un'altra classe dello stesso istituto". Lo denuncia su Facebook il segretario di Leu Nicola Fratoianni.

 

"Interrogo subito il governo, perché su una vicenda del genere è sempre bene vederci chiaro, fino in fondo - annuncia Fratoianni - Voglio sapere innanzitutto se questa mostruosità è per davvero accaduta e in che modo. Io mi auguro di no, per il bene di tutti. Ma se fosse vero, l'insegnante andrebbe immediatamente sospeso. Un'ultima amara considerazione: fino a qualche tempo fa, una cosa del genere non sarebbe nemmeno stata immaginabile. Oggi è tutto sdoganato, è tutto possibile. C'è un clima tale per cui un maestro si sente in diritto in uno dei luoghi fondamentali dello Stato di esprimere razzismo e cattiveria nei confronti dei bambini. Sappiate che di questo passo non resterà più nulla della società italiana e della convivenza civile. Giù le mani dai bambini".

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×