14/12/2018quasi sereno

15/12/2018sereno

16/12/2018pioggia e neve debole

14 dicembre 2018

Vittorio Veneto

QUANDO WILLIAM E HARRY MANGIANO L'AGNELLO DELL'ALPAGO

A Londra fa chic mangiare poenta e tocio (dell’Alpago). Grazie al Dolada (inglese) di Riccardo de Prà

Emanuela Da Ros | commenti |


Un angolo di sapori veneti nel quartiere più chic di Londra. Riccardo De Prà, in questi giorni, ha aperto a Myfair (a due passi da New Bond Street) un Dolada londinese. Un locale (già visitato dai nipotini di Queen Elisabeth e da Al Gore, più gentile signora, che ha prenotato 70 coperti per la prossima settimana) che propone tutte le specialità alpagote e nostrane, dall’agnello ai fasoi de Lamon…

La materia prima giunge al ristorante londinese in aereo due o tre volte la settimana, ma uova, latte e tutto ciò che dev’essere di giornata arriva da una fattoria del Dorset che i De Prà hanno acquistato in funzione del locale. Nel menù spicca il “Survival kit”, un piatto di “poenta, tocio e vin”, che sulla carta è scritto proprio in diaeto non traducibile.


Riccardo De Prà, che la scorsa settimana si è pure guadagnato l’attenzione dell’Espresso, parla con emozione e semplicità di questa sua nuova avventura. “L’idea di esportare i piatti tipici della cucina veneta in Inghilterra era un sogno che avevo da un po’. E l’ho realizzato avendo cura di ricreare nella città inglese le condizioni e le caratteristiche (parlo delle materie prime, degli chef, dell’atmosfera) che hanno reso famoso il Dolada…italiano”.


Il celeberrimo ristorante alpagoto, da domani (sabato) verrà tra l’altro riaperto al pubblico (dopo una piccola pausa) completamente rinnovato.
Che aggiungere? A Riccardo, inimitabile firma dell’arte gastronomica contemporanea, un in bocca all’…agnello!


Emanuela Da Ros

 

 

 



foto dell'autore

Emanuela Da Ros

SEGUIMI SU:

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×