15/11/2018quasi sereno

16/11/2018quasi sereno

17/11/2018sereno

15 novembre 2018

Vittorio Veneto

Prestito per la bonifica dell'ex Carnielli: "Deciso dalla giunta senza convocare la commissione"

Il consigliere Botteon solleva il problema: "Chi mette gli altri 100mila per l'eternit?"

Roberto Silvestrin | commenti |

VITTORIO VENETO - “Il prestito per bonificare l’ex Carnielli? Non è stato analizzato in commissione bilancio, non c’è stata nessuna informazione nonostante l’operazione abbia ripercussioni finanziarie. Non c’è stato nemmeno un dibattito”.

 

E’ la dichiarazione rilasciata dal consigliere del gruppo misto (ex Pd) Adriano Botteon, presidente della commissione bilancio, dopo la partecipazione del comune al bando regionale per la bonifica dei siti inquinati. L’amministrazione ha chiesto un prestito da 200mila euro, a fronte di un’ipotetica spesa complessiva stimata in un milione e 600mila euro.

 

Come ha suggerito anche Botteon, quei 200mila euro servirebbero per la bonifica dell’eternit, che richiede una spesa di circa 300mila euro. Per la risoluzione del problema del cromo esavalente, invece, ci vogliono un milione e 200mila euro. “200mila non bastano nemmeno per l’eternit, che è la questione più urgente – commenta il consigliere -. Io sono favorevole all’intervento di bonifica, ma chi mette gli altri 100mila? Non lo so, non se ne è mai parlato in consiglio e in commissione. E per la bonifica totale dell’area? Che si fa?”.

 

Nella mattinata di oggi, attraverso una nota, era stato lo stesso sindaco Roberto Tonon a precisare che “il comune intende farsi parte attiva nella risoluzione di un problema molto serio perché l’inquinamento derivante dai due siti (discarica di Forcal ed ex Carnielli, ndr) impatta su tutta la città. Nel contempo però è intenzione dell’amministrazione rivalersi nei confronti di quanti non hanno ottemperato agli obblighi imposti loro dalle normative sulla tutela ambientale. Non si può accettare il fatto che siano le casse pubbliche a doversi fare carico di incombenze che la legge assegna ad altri”.

 

Si pone quindi un problema: chi rimborserà il comune, che si è così assunto l’onere della bonifica? Il problema, come detto, non è stato affrontato in commissione. “Questa è un’operazione decisa tutta all’interno della giunta, senza dibattito neanche all’interno della maggioranza” continua Botteon. Il consigliere ha annunciato che convocherà a breve la commissione bilancio, per capirne di più. Botteon però non ha dubbi sul futuro del sito: diventerà un’area commerciale.

 

“Sia per l’ex Carnielli che per la questione della rotonda in via del Cansiglio c’è uno sguardo più che benevolo per le attività commerciali – dichiara il consigliere -. Sembra che il sindaco e l’amministrazione siano a servizio proprio di queste attività commerciali. L’intenzione c’è ed è chiara, quella di fare un supermercato all’ex Carnielli”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×