18/07/2018sereno

19/07/2018quasi sereno

20/07/2018quasi sereno

18 luglio 2018

Castelfranco

Il presepe dei disabili poggia su una carrozzina

Realizzato dai ragazzi del Centro Atlantis, è in mostra al Teatro Accademico fino al 7 gennaio

Matteo Ceron | commenti |

Centro Atlantis Presepe

CASTELFRANCOPoggia su una base in legno a forma di carrozzina il presepe realizzato dai ragazzi del Centro Atlantis di Castelfranco per la 24esima Mostra dei Presepi, in Teatro Accademico fino al 7 gennaio. S’intitola “Io e te Gesù on the road. Nato dal cuore, nato dalle nostre emozioni, nato per tutti”.

Alla realizzazione hanno lavorato utenti, operatori ed artigiani locali volontari: 15 persone disabili e 7 operatori hanno curato tutte le fasi, dalla progettazione, sino alla realizzazione finale, che riproduce il presepe classico, ma in un’ambientazione insolita, che rappresenta appunto la carrozzina che molte persone disabili utilizzano per muoversi.

“Le statue in gesso – spiegano dal Centro Atlantis - sono state realizzate durante un apposito laboratorio, mentre la struttura portante della carrozzina è stata creata con la supervisione di alcuni artigiani locali; infine, i materiali necessari per allestire la scenografia (muschio, pigne, sassolini, legnetti) sono stati raccolti dai giovani durante un’uscita a Forcella Mostaccin nel territorio di Maser”.

 

“Il progetto del presepe – racconta Raffaella Munaretto, direttrice di Atlantis – nasce dal desiderio delle persone con disabilità e di quanti operano al Centro Atlantis di ‘aprirsi al territorio’, sentendosi parte della comunità, guardando al territorio di Castelfranco Veneto come un’opportunità per co-costruire percorsi sociali che generano relazioni e nuove esperienze inclusive. Per questo abbiamo aderito con entusiasmo alla mostra, che è promossa dall’Associazione italiana Amici di Raoul Follereau insieme al Comune”.

 

Orari: dal martedì al venerdì (compreso Natale, Santo Stefano e primo gennaio) dalle ore 16 alle 19; nelle giornate di sabato e domenica dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. La mostra è invece chiusa tutti i lunedì, e poi il 19 e 31 dicembre, il 2 e 3 gennaio.

 



foto dell'autore

Matteo Ceron

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.939

Anno XXXVII n° 13 / 5 luglio 2018

MOLLO TUTTO E VADO A VIVERE NELLA FORESTA

Christian Corrocher ha lasciato Conegliano, sua città natale, per andare a vivere nella foresta Amazzonica. Per anni ha mangiato solo pesce e yucca ed è vissuto senza elettricità, né acqua corrente. Questa è la sua storia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×