18 novembre 2019

Politica

Predappio, sindaco nega contributo per viaggio ad Auschwitz

commenti |

commenti |

"I segnali si susseguono. A livello nazionale l'astensione sulla mozione Segre (ora sotto scorta per le minacce ricevute sul web), in Emilia-Romagna il sindaco di un luogo simbolo come Predappio che definisce 'di parte' il treno della memoria per Auschwitz e nega il contributo del Comune". E' quanto riferisce in una nota il deputato del Pd, Andrea De Maria. Il caso è stato sollevato dall'associazione GenerAzioni in Comune, che ha riferito la decisione del sindaco di centrodestra Roberto Canali di negare un contributo di 370 euro per la partecipazione di uno studente al progetto 'Promemoria Auschwitz - Treno della Memoria'.

L'associazione non è la sola che si è fatta avanti per pagare di tasca propria i costi del viaggio. "Chiamerò il sindaco di Predappio questa mattina. Se dal colloquio non scaturirà uno sbocco positivo per questa odiosa vicenda, anticipo già agli organizzatori del Treno della Memoria che pagherò io stesso il viaggio ad Auschwitz del ragazzo", ha reso noto il deputato dem Emanuele Fiano, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera. "Basta parole - ha aggiunto -. Quando le istituzioni non sono in grado di assumersi le responsabilità che le spettano, allora servono anche i fatti e i comportamenti personali. Mi basta un iban. Quel ragazzo deve partire, la sua visita ad Auschwitz lo vaccinerà dall’odio per tutta la vita".

E intanto da Roma arriva l'invito via Twitter del sindaco Virginia Raggi: ''Senza memoria non c'è futuro. A studenti delle scuole di Predappio non deve essere negata l'opportunità di conoscere il passato per evitare che quegli orrori si ripetano. Roma invita rappresentanza studenti Predappio al prossimo viaggio della Memoria organizzato da Roma Capitale''.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×