20 gennaio 2020

Oderzo Motta

Precipita da una finestra dell’ospedale: muore Malaguti, uno dei più grandi musicisti italiani

Aveva 70 anni: per un trentennio ha insegnato matematica a Fontanelle dove tre anni fa ha ricevuto la cittadinanza onoraria

commenti |

commenti |

Lanfranco Malaguti

FONTANELLE - Cade dal quarto piano dell’ospedale, è morto così Lanfranco Malaguti: musicista romano a livello nazionale e insegnante per trent’anni nel trevigiano.

Aveva 70 anni: è precipitato precipitato la sera del 9 dicembre dal quarto piano dell'ospedale di Belcolle a Viterbo. È morto sul colpo.

Si trovava a Viterbo per il ricovero del figlio. In ospedale era andato in bagno. Ma non aveva fatto ritorno. I parenti hanno chiamato i soccorsi e hanno sfondato la porta, ma di lui non c'era traccia.

Il suo corpo è stato trovato in un cortiletto interno dell'ospedale, ormai privo di vita. Sulle cause del decesso sono in corso indagini

È stato per anni professore di matematica alle scuole medie di Fontanelle, dove ha vissuto tra il 1978 e il 2011.

Ma soprattutto è stato uno dei più grandi chitarristi jazz del panorama italiano. E' stato trovato cadavere nella serata di lunedì 9 dicembre.

A Fontanelle tre anni fa proprio da Fontanelle aveva ricevuto la cittadinanza onoraria.

Nella Marca, oltre al lavoro di insegnante, aveva affiancato la sua attività di musicista virtuoso, incidendo con il suo quintetto nel 1984 un disco di inediti, componendo poi alcune sigle televisive per la RAI e partecipando a svariati programmi televisivi e radiofonici.

Nel 1989 vince il premio "Top Jazz" come miglior nuovo talento; nel 2011 ha ottenuto il primo posto nella categoria chitarristi.

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta
Leggi altre notizie di Oderzo Motta
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×