19/10/2017tempo nebbioso

20/10/2017tempo nebbioso

21/10/2017variabile

19 ottobre 2017

Benessere

Il pediatra, genitori in vacanza boicottino alberghi 'no kids'.

AdnKronos | commenti |

Roma, 11 ago. (AdnKronos Salute) - "Trascorrere le vacanze in famiglia è fondamentale, soprattutto per i bambini. Passare l'estate con i propri genitori è una scuola di apprendimento irrinunciabile". Per questo, di fronte alla recente 'tendenza' di alcuni alberghi e strutture ricettive italiane 'no kids', ovvero vietate ai bambini, anche minori di 14 anni, "consiglio ai genitori di non cedere, di non provare neanche a farsi accettare, ma di scegliere altre opzioni - spiega Italo Farnetani, pediatra e ordinario alla Libera Università Ludes di Malta - I genitori vadano dove i figli sono accettati di buon grado per godersi una vacanza felice".

"Oggi - osserva l’esperto parlando con l'Adnkronos Salute - è cambiata la mentalità. Non esistono più le vacanze separate, i genitori non lasciano i figli dai nonni per farsi una viaggio da soli, ma si parte tutti insieme. E i benefici sono tanti: si rafforzano i legami affettivi e ci si diverte insieme. I bambini hanno più tempo per recepire il modello dei genitori, imparano a muoversi negli ambienti ricopiando la mamma e il papà, dal modo di ridere a quello di mangiare e fare sport. E sono addirittura partecipi della 'movida' serale. Per i piccoli la vita mondana stimola le sinapsi che li faranno diventare più intelligenti".

"Per fortuna la maggior parte delle strutture turistiche, alberghi, stabilimenti balneari e ristoranti, cerca di aprirsi ai bambini - ribadisce Farnetani - E noi consigliamo ai genitori di rivolgersi a chi prevede al contempo divertimenti per grandi e piccini". Riguardo al divieto di accesso disposto da alcuni hotel per i minori, il pediatra aggiunge: "I bambini under 14 in Italia sono 8 milioni e rappresentano il 13,3% della popolazione. Non c’è nessun motivo che possa giustificare una discriminazione tanto deprecabile. Mi meraviglia poi che, a differenza di quanto accade per altre forme di discriminazione - conclude - questa non sia stata condannata".

 



AdnKronos

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×