18 ottobre 2019

Nord-Est

Paura di un raid dei ladri, ma era solo la processione

commenti |

commenti |

Una tradizione dimenticata, quella di lasciare un filo colorato sulle porte delle casa durante la processione della Nostra Signora del Rosario. In molti hanno pensato di essere sotto il mirino dei ladri. Domenica a Malo nel vicentino, durante una delle feste più importanti della liturgia mariana, c’è stata la tradizionale processione.

 

I partecipanti, su invito del sacerdote, hanno lasciato dei fili colorati sulle maniglie delle porte delle case. Un segno per far capire che la processione era passata.

 

Una tradizione che in molti non conoscevano, obliata nel tempo. Gli abitanti, che non avevano partecipato alla celebrazione, trovandosi dei fili colorati hanno immediatamente pensato di essere le prossime vittime di un raid dei ladri, come ha segnalato il Giornale di Vicenza.

 

Spesso i malviventi, quando passano in perlustrazione di un territorio, lasciano un segno vicino alle abitazioni che intendono colpire.

 

Qualcuno ha chiamato le forze dell’ordine per avere delle chiarificazioni. La preoccupazione è rientrata una volta spiegata la situazione.

 

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×