22/01/2017sereno

23/01/2017quasi sereno

24/01/2017sereno

22 gennaio 2017

IL PARCO DEL SILE COMPIE 20 ANNI

Presentazione dei lavori di riqualificazione dell’area delle Risorgive

| commenti |

VEDEALAGO - Il Parco del Sile compie 20 anni e festeggia con un doppio appuntamento in cui, è il caso di dirlo, torna “alle fonti”. Sabato 26 novembre, primo rendez-vous alle 9.30 a Casacorba di Vedelago, alle Risorgive del Sile.

Lì verrà presentato il piano di interventi, finalizzati alla tutela e alla valorizzazione dell’area, avviati all’inizio di novembre. La festa continuerà poi alle 11 a Villa Corner della Regina, a Cavasagra, con la proiezione di un video-documentario che racconta i 20 anni di attività del Parco del Sile.

«Il Parco è ormai maggiorenne, ma è ancora capace di stupire e offrire molto ai cittadini e ai turisti. Ricordiamoci che è sempre il parco urbano più grande d’Europa», spiega il presidente del Parco del Sile, Alberto Magaton. Insieme a lui, prenderanno parte a questo speciale compleanno Leonardo Muraro, presidente della Provincia di Treviso, Franco Manzato, assessore regionale all’Agricoltura e Roberto Marcato, vicepresidente della Provincia di Padova.

L’opera di restyling che sarà presentata fa parte di un progetto di valorizzazione turistica dell’area, finanziato dall’Unione Europea con fondi POR-FESR 2007-2013 (azione 3.2.3 “attività innovative di promozione del patrimonio naturale”). I lavori, iniziati il 7 novembre scorso, riguarderanno fino a maggio 2012 quei territori del Parco da cui sgorgano le acque del Sile, a cavallo tra Casacorba di Vedelago (nel Trevigiano) e Torreselle di Piombino Dese (in provincia di Padova).

«L'intervento a Casacorba, la “Porta dell'Acqua”, consiste nella ricostruzione di un fontanasso, per riaffermare l’origine trevigiana del fiume Sile (al momento, le tracce storiche dei fontanili sono estinte, ndr), e nella realizzazione di un giardino botanico su un’area di 9400 mq, al cui interno verranno reintrodotte oltre 50 specie vegetali tra arboree arbustive ed erbacee e 400 ml di percorsi naturalistici» spiega Magaton. Gli habitat ricostruiti a Casacorba saranno sei: boscaglia, vegetazione erbacea meso-igrofila, vegetazione arbustivo-arborea meso-igrofila, vegetazione arbustiva del mantello meso-igrofila, vegetazione erbacea igrofila e, infine, il fontanazzo di Santa Brigida.

«L’obiettivo del giardino botanico, in particolare, è restituire non una “collezione di specie”, ma una “collezione di habitat” caratteristici dell’ecosistema delle risorgive del Sile», precisa il presidente del Parco del Sile. Il documentario proiettato a partire dalle 11 a Villa Corner della Regina, a Cavasagra, sarà poi un’occasione per ripercorrere la storia del Parco e festeggiare il compleanno nel segno della tradizione, grazie alla presenza del Coro “Vecchie Canzoni” di Vedelago e agli assaggi gastronomici offerti dal gruppo folcloristico “Pastoria del Borgo Furo”. «Sono due decenni ricchi di attività e soddisfazioni, per tutto ciò che il Parco ha saputo offrire a cittadini e turisti», riflette Magaton. «Ma c’è ancora molto da scoprire nel Parco del Sile. Speriamo che diventi sempre più un riferimento per la gente e che cresca l’attenzione e il rispetto per i tesori naturalistici che il Parco custodisce».

 



Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

immagine della news

11/12/2014

Ente Parco, manifestazioni al via

Il testo è stato approvato solo con i 23 voti dei consiglieri di maggioranza perché quelli di minoranza presenti, 14 su 17, hanno votato contro


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Treviso vieta i botti fino all’Epifania. Che ne pensi?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.905

Anno XXXVI n° 1 / 19 gennaio 2017

ANNO NUOVO, NUOVO CENTRO COMMERCIALE

Griffe giganti nel nuovo parco commerciale di San Fior. Che cambia faccia. Anche al comune

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×

Attenzione! è necessario loggarsi al sito per completare la procedura



×