22/10/2017pioggia debole

23/10/2017sereno con veli

24/10/2017quasi sereno

22 ottobre 2017

Conegliano

Parco commerciale a San Fior, niente strisce pedonali sulla Pontebbana. L'ira dei residenti

Il Parcofiore sembra riservato all'arrivo delle auto. Scattano le lamentele in Comune

Roberto Silvestrin | commenti |

SAN FIOR - Ha (in parte) aperto i battenti da poco, il Parcofiore di San Fior, ma sono già arrivate le prime lamentele. Chi si aspettava che il malcontento riguardasse l’importante flusso di traffico dopo le prime apertura di Mega e Mediaworld, si sbagliava: le lamentele sono infatti arrivate principalmente dai residenti, che sono praticamente impossibilitati a raggiungere il parco commerciale a piedi.

 

Nel grande progetto di risistemazione della viabilità, con la realizzazione dell’imponente rotonda tra via Nazionale e via Palladio, infatti, non sono state previste in nessun punto le strisce pedonali per accedere ai nuovi punti vendita attraversando la SS513. L’ultima segnalazione, in termini di tempo, è arrivata da una nonna che questa mattina, insieme a suo nipote in passeggino, doveva accedere al Parcofiore.

 

La donna ha incontrato non poche difficoltà nell’attraversare la Pontebbana, visto anche il traffico che sul tratto è sempre molto intenso. Ma anche alcuni residenti delle vie vicine hanno segnalato il problema in municipio a San Fior: il parco commerciale, infatti, sembra riservato – per ora – solo ai clienti che arrivano in auto. Per chi abita nei quartieri vicini, in via XXV Aprile o in via Camerin, è difficile trovare infatti un punto in cui attraversare la strada in sicurezza.

 

A breve apriranno anche altre nuovi marchi, sia nell’ambito della ristorazione che dell’abbigliamento: C&A, Burger King e Roadhouse sono infatti le attività del “secondo scaglione”, dopo le prime aperture di giugno e luglio. E il traffico è destinato ad aumentare, acuendo così il problema dell’attraversamento pedonale.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×