20 settembre 2019

Treviso

OMICIDIO CASTAGNOLE: IL LEGALE DI FAHD CHIEDE LA PERIZIA PSICHIATRICA

Ieri in tribunale sono state depositate le trascrizioni delle telefonate del marocchino con la sorella

| commenti |

| commenti |

Paese – Depositate ieri in tribunale le perizie relative alle telefonate effettuate da Fahd Bouichou ai suoi parenti nelle ore immediatamente successive dopo il duplice omicidio di Castagnole.

Depositate anche le telefonate effettuate da Elisabetta Leder, la compagna di Fahd. Nella sua ultima telefonata, prima di venire sgozzata,  annunciava al padre che sarebbero andata  a cena da lui. Sembrava tutto tranquillo, dunque. I

ntanto ieri mattina in tribunale a Treviso si è svolta l’udienza durante la quale, in sede di incidente probatorio, sono state depositate le perizie relative alle telefonate intercettate tra Fahd e la sorella, fatte da una cabina telefonica di Trieste che il giovane aveva raggiunto per scappare verso l’Est.

La donna consiglia al fratello di non raccontare la verità agli inquirenti. Nella prima delle due telefonate ,quella fatta il giorno dopo l’omicidio, il 25 febbraio alle 17.07, la sorella dice a Fahd: «Sai che cosa devi fare? Fai finta che sei un malato Fai finta che sei un pazzo e se ti fermano devi avvisarci». Ma c’è di più la donna marocchina ha anche consigliato al fratello di dire che l’ex compagna lo costringeva a lavorare con la mafia. Ancora più agghiacciane un altro consiglio dato in questa telefonata.

La donna consigliava di dire che l’omicidio di Elisabetta era avvenuto dopo che lei aveva ucciso la loro figlioletta Arianna davanti ai suoi occhi. Intanto ieri mattina il legale che difende Fahd, l’avvocato Sabrina Dei Rossi, ha chiesto la perizia psichiatrica per il suo assistito avendo depositato una consulenza di parte secondo la quale Fahd era incapace di intendere e di volere al momento dei fatti e il giudice Gianluigi Zulian si è riservato la decisione.

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×