23 luglio 2019

Montebelluna

OCCHI VIGILI SU MONTEBELLUNA

Installate telecamere fisse e mobili per garantire la sicurezza in città

| commenti |

| commenti |

MONTEBELLUNA - Sono state installate in questi giorni una prima parte delle nuove telecamere della rete della videosorveglianza. Questo intervento rientra all’interno di un’ulteriore tranche del Progetto “Montebelluna Città Sicura“, che mira ad accrescere il controllo e la sicurezza del territorio comunale.

Due i tipi di telecamere posizionate: una mobile (dome) ed una fissa, funzionali ad esigenze diverse. Quattro al momento le telecamere fisse: tre per il controllo dei veicoli che entrano in città, una in corrispondenza della rotatoria di via Bergamo e via Sansovino, una in via Montello all’altezza del pannello a messaggio variabile ed una al semaforo di viale Bertolini; ed infine l’ultima presso il Palamazzalovo, in supporto a quella mobile per il controllo dell’ingresso del palazzetto. Altre tre sono poi previste in Piazza IV Novembre, ma verranno installate contestualmente ai lavori di sistemazione della rotatoria. Per quanto riguarda quelle mobili ne è stata installata una in Piazza Colonna a Mercato Vecchio.

Oltre alle nuove telecamere, si è provveduto alla sostituzione del server con due nuove postazioni presso il Comando e la posa della fibra ottica dal Municipio a Santa Maria in Colle per garantire un collegamento più efficiente con le telecamere posizionate nelle aree più lontane dal centro rispetto al precedente ponte radio. I segnali degli impianti più periferici comunicheranno infatti con il ripetitore posto sul campanile che raccoglierà le informazioni e le trasmetterà attraverso la fibra ottica subito in rete con il comando. Questo intervento comporta un investimento complessivo di euro 115.000.

Il prossimo anno verranno acquistate ed installate anche le altre telecamere previste da questa tranche. Per il loro posizionamento l’Amministrazione ha ipotizzato come possibili soluzioni il Parco Manin, Villa Correr Pisani, il Tribunale e Biblioteca, i cimiteri.

“Cresce la rete della videosorveglianza in città – commenta l’assessore alla Sicurezza, Tiziana Favero – con il posizionamento di queste nuove telecamere andremo a coprire altre aree ed ad ampliare la gamma di funzioni, come quella del controllo delle targhe dei veicoli che entrano in città, fornendo un aiuto prezioso alle Forze dell'Ordine nell’individuare i responsabili di atti che possano mettere a rischio l'ordine pubblico. L’obiettivo è sempre quello di dare ai cittadini riposte in merito al bisogno di sicurezza. Attualmente le postazioni in funzione sul territorio comunale sono quasi una quarantina. Montebelluna si annovera tra i comuni più sicuri sono infatti diminuiti furti e rapine rispetto allo scorso anno, ma la sicurezza è un tema “fragile” perché anche un solo fatto grave potrebbe sconvolgere la nostra comunità, è per questo che amo essere sempre cauta e continuare a lavorare in collaborazione con tutti i cittadini attraverso la prevenzione”.

 

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×