20/10/2017coperto

21/10/2017coperto

22/10/2017pioggia

20 ottobre 2017

Treviso

Nuovi circoli territoriali Pd Treviso, eletti i tre segretari

Nuova configurazione cittadina per il Pd di Treviso

Isabella Loschi | commenti |

TREVISO - Eletti i tre segretari dei circoli territoriali del Pd di Treviso. L’elezione è avvenuta ieri mattina durante l’assemblea del Pd comunale di Treviso, con la costituzione di tre Circoli territoriali e la votazione dei segretari politici e dei rispettivi direttivi. Presenti all’assemblea la segretaria provinciale Pd Lorena Andreetta, il sindaco Giovanni Manildo, la segretaria generale della Cisl Belluno Treviso Cinzia Bonan ed il sociologo Vittorio Filippi.

Alessandro Gheno, avvocato, segretario organizzativo del Pd di Treviso dopo il congresso del 2013, è stato eletto segretario del Circolo di Treviso Nord, che comprende i quartieri di Monigo, San Liberale, San Paolo, Santa Bona, San Pelajo, Sant’Artemio, Santa Maria del Rovere, Selvana. Silvia Bertoncini, architetto, esperta dei temi urbanistici, è stata eletta per il Circolo di Treviso Centro, che comprende il centro storico e la zona circostante le mura; e Stefano Pelloni, consigliere comunale, segretario del Circolo di Treviso Sud che comprende i quartieri Canizzano, Sant’Angelo, San Giuseppe, San Lazzaro, San Zeno, Sant’Antonino e Fiera. Tutti e tre hanno esposto le loro linee politiche e successivamente sono stati eletti per acclamazione dall’assemblea. Con loro sono stati eletti i membri dei tre direttivi (11 membri per ogni direttivo).

“La nuova configurazione darà maggiori opportunità in termini di vicinanza ai cittadini e sarà uno strumento importante di diffusione delle nostre idee in vista della campagna elettorale delle comunali del 2018, una sfida fondamentale per il partito cittadino - ha detto nella sua relazione il segretario comunale Andrea Michielan - Un partito che funziona è un elemento fondamentale di democrazia, un luogo di vero confronto e trasmissione tra i cittadini e le istituzioni; luogo di decisione e di trasparenza, di generosità e di servizio, di garanzia e formazione, di crescita delle persone e di selezione dei candidati ai ruoli istituzionali. Il nostro impegno deve essere orientato a far funzionare questa struttura in modo che sia un valore aggiunto per la città”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×