09 dicembre 2019

Conegliano

Novità per il Natale a Conegliano: arriva la pista di pattinaggio in Piazza Cima

Confermati la ruota panoramica e il villaggio di Natale, l'evento si amplia

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

Novità per il Natale a Conegliano: arriva la pista di pattinaggio in Piazza Cima

CONEGLIANO - Il Natale coneglianese si moltiplica. L’edizione del 2018 era stata un successo, quella del 2019 promette già bene: si parte l’8 dicembre, con l’inaugurazione del villaggio di Natale, che quest’anno non sarà ospitato solo in viale Carducci.

 

Come ha spiegato l’assessore Claudia Brugioni, infatti, le casette verranno posizionate anche lungo la scalinata degli Alpini e in via XX Settembre. Per questa edizione saranno in tutto più di 30, mentre l’anno scorso erano state una ventina, nel solo viale della stazione. Quest’anno via Carducci sarà “alleggerita”, con meno casette rispetto alla prima edizione.

 

Sulla scalinata degli Alpini ci sarà spazio per casette “no food”, che quindi non serviranno cibi o bevande. Ma è in piazza Cima che ci sarà la grande novità: la pista di pattinaggio sul ghiaccio, che promette di attirare tantissimi anche in uno dei luoghi simbolo della città. Confermata la ruota panoramica in viale Carducci, che l’anno scorso era stata l’attrazione maggiore del Natale: l’anno scorso, insieme al villaggio natalizio, aveva fatto registrare un boom di presenze.

 

L’atmosfera del Natale arriverà però anche in Parco Mozart e in Corte delle Rose, allargando l’iniziativa anche oltre l’asse centrale rappresentato da viale Carducci e da Piazza Cima. Il primo cittadino Fabio Chies ha spiegato anche che il Natale coneglianese, quest’anno, sarà all’insegna della solidarietà. In primis nei confronti delle zone montane colpite dal recente maltempo.

 

Grazie all’impegno di Patrizia Loberto, presidente dell’associazione Corte delle Rose, arriveranno in città 14 tonnellate di legno dalla Val di Fiemme, valle trentina falcidiata dagli ultimi eccezionali eventi atmosferici. Gli organizzatori, per sensibilità nei confronti delle popolazioni colpite, hanno scelto di non esporre alberi di Natale: al loro posto ci saranno circa 200 tronchetti, ricavati dal legno inviato dalla Val di Fiemme. L’assessore Claudio Toppan l’ha definito un “segno di fratellanza”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×