19/08/2018sereno con veli

20/08/2018sereno

21/08/2018quasi sereno

19 agosto 2018

Esteri

Nonna diventa mamma del nipote

commenti |

Nonna ma anche mamma del nipote. E' la storia di Patty Resecker, 50enne di Tezarkana, Arkansas, diventata mamma surrogata del figlio di suo figlio, Kross Allen Jones, venuto alla luce il 30 dicembre scorso. Un gesto d'amore, fatto per aiutare la nuora Kayla Jones, 29 anni, che a causa di un isterectomia parziale, non avrebbe potuto portare avanti la gravidanza.

"All'età di 17 anni ho subito un'isterectomia parziale - racconta la ragazza a 'Love What Matters' -. I medici scoprirono che avevo un tumore e decisero di asportarmi l'utero. Ma non le ovaie. Sono ancora in grado di avere un figlio biologicamente mio, ma non di portare avanti la gravidanza da sola. Ecco perché io e mio marito abbiamo dovuto cercare una madre surrogata".

Kayla, che su Facebook si definisce "credente, madre, moglie e guerriera contro l'infertilità", spiega che la suocera, Patty, "ha sempre scherzato sul fatto di poterci fare da madre surrogata". Dopo un paio di tentativi non andati a buon fine, Kayla e suo marito decidono di prendere sul serio Patty. "All'inizio pensavo che i medici ci avrebbero preso per pazzi - afferma la 29enne - ma scoprii presto che c'erano altre nonne diventate madri surrogate. Dopo molti test, mia suocera è risultata compatibile". Per la famiglia Jones, la gioia è indescrivibile .

Dopo un primo tentativo fallito, la coppia non perde le speranze. Grazie alla fecondazione in vitro, a maggio 2017 nonna Patty rimane incinta. Sette mesi dopo nasce il piccolo Kross Allen. "E' stato il secondo miglior giorno della mia vita, dopo la nascita di mio figlio Kross" dice Patty. "Ho avuto il privilegio di fare una delle cose più gratificanti - sottolinea - portare in grembo mio nipote per mio figlio e mia nuora. E' qualcosa che ha reso felice non solo me e la mia famiglia, ma anche la famiglia di Kayla".

"Un bambino è un impegno per la vita e sapevo che non c'erano persone che lo meritassero più di loro - conclude Patty -. Vederli con Kross e sapere che genitori stanno diventando è un brivido di felicità".

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×