07 dicembre 2019

Vittorio Veneto

"Non voglio fare il sindaco": Da Re non si ricandida per le prossime amministrative

Colpo di scena nella Lega, l'ex primo cittadino non sarà il candidato sindaco a Vittorio Veneto

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

VITTORIO VENETO - “Non voglio fare il sindaco”: con queste parole l’ex primo cittadino Gianantonio Da Re ha reso nota una grande novità per le prossime amministrative a Vittorio Veneto. Il Carroccio non schiererà quindi Da Re come punta di diamante del suo schieramento per le elezioni del 2019. “Penso sia giusto che lo faccia un’altra persona – ha aggiunto l’ex sindaco, oggi segretario nazionale leghista -. Spero di trovare un candidato giusto”.

 

Da Re ha dato comunque la propria disponibilità per sostenere chi correrà alle prossime elezioni per la Lega, e per candidarsi a sua volta come consigliere comunale, carica che ad oggi ricopre nelle file della minoranza. “Do una mano sicuramente”, ha chiarito Da Re.

 

Ma a chi darà il proprio sostegno? Chi è il candidato “scelto” da Da Re? Su questo l’ex sindaco non si sbilancia. Un nome annunciato ora dal segretario potrebbe avere importanti ripercussioni su tutta la corsa alla poltrona di primo cittadino, e Da Re preferisce mantenere il più assoluto riserbo su questo. “Ho già dato molto alla città”, dichiara il segretario.

 

La continuità – specifica Da Re – sarebbe arrivata solo vincendo le elezioni del 2014, durante le quali era stato sconfitto dall’attuale sindaco Roberto Tonon. Venuta meno la possibilità di continuare quanto fatto nel primo mandato, Da Re ha deciso quindi di “lasciare”, a favore di un altro – per ora sconosciuto – candidato leghista.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×