20 novembre 2019

Vittorio Veneto

GALLERIA D'AUTORE

Il distretto USL è anche spazio d'arte

| commenti |

| commenti |

Vittorio Veneto - Con l’inaugurazione del nuovo distretto socio-sanitario, l’ex ospedale di Serravalle è tornato ad essere un luogo della città, centrale e vivo. Non solo perché sarà frequentato dai cittadini che usufruiranno dei servizi ma anche perché ha aperto le sue porte all’arte e alla cultura del territorio. La ristrutturazione del complesso, infatti, non si è limitata all’aspetto architettonico e “fisico” dell’intervento ma ha portato a un cambiamento nel modo di concepire lo stesso luogo ospedaliero.

“Sono stati scelti soggetti molto legati al locale – spiega Francesca Posocco, titolare dell’agenzia di comunicazione vittoriese Kora, che ha curato il progetto - con l’idea di ricreare sulle pareti i paesaggi della zona. Il proposito è stimolare la gente a guardare i panorami che conosce anche da prospettive diverse e soffermarsi sui dettagli della natura. Accanto alle immagini paesaggistiche, quindi, sono esposte foto di tramonti e macro che imprigionano per un istante il volo di un insetto o il respiro di un fiore”.

Un allestimento studiato in ogni particolare: le tele sono state disposte seguendo un progetto cromatico che accosta immagini dalle tonalità concordanti. “E’ un allestimento innovativo - lo descrive Posocco - a cominciare dal metodo adottato per la stampa: la stampa sublimatica su tessuto. Le fotografie sono stampate su carta e poi trasferite sul tessuto per sublimazione. Grazie al calore (si raggiungono i 200 gradi) i pigmenti passano da un supporto all’altro esplodendo. Si ottiene così un colore più vivo e brillante che con altre tecniche. Inoltre i teli sono in raso pesante, un supporto elegante e lucido. L’effetto finale è davvero vivace”.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×