22/02/2018pioggia debole

23/02/2018pioggia debole

24/02/2018variabile

22 febbraio 2018

Valdobbiadene Pieve di Soligo

DIGA DI FALZÈ, PUPPATO: «D'ALPAOS SI CONFRONTI SULLE ALTERNATIVE»

Il capogruppo del PD in consiglio regionale chiede che vengano vagliate altre soluzioni

| commenti | (3) |

| commenti | (3) |

SERNAGLIA DELLA BATTAGLIA - "Nessuno discute le competenze tecniche dell’ing. D’Alpaos, ma sul tema della diga di Falzè la politica si è già espressa a tutti i livelli: le amministrazioni comunali del Quartier del Piave, la provincia per bocca di Muraro e il consiglio regionale con l’ordine del giorno votato quasi all’unanimità la scorsa settimana".

Così il capogruppo del PD in consiglio regionale, Laura Puppato, interviene sulla questione che si è riaperta qualche mese fa e relativa alla costruzione di una diga, in località Falzè di Piave, per ridurre le esondazioni del fiume sacro alla patria nei territori del basso trevigiano.

"L’audizione del Comitato antidiga in settima commissione, con le dotte e circostanziate relazioni di Adriano Ghizzo e Paolo Gasparetto, ha convinto definitivamente i consiglieri dell’inopportunità di tale progetto e della necessità di trovare rapidamente delle soluzioni alternative" fa sapere Puppato.

"Pertanto il mio invito all’ing. D’Alpaos è quello di rimanere nella Commissione Grandi Rischi e di confrontarsi senza preconcetti e senza pregiudiziali con le competenze di coloro che certamente dal punto di vista idraulico non sono esperti come lui, ma che possono fargli comprendere perché sotto il profilo geologico, storico, urbanistico e ambientale questa diga sarebbe un danno e un pericolo. Solo così si potrà fare tesoro delle competenze di ciascuno, non per “non fare”, ma al contrario per fare bene, consapevolmente e responsabilmente, il percorso oggi necessario per azzerare i rischi di esondazione del fiume Piave.

Le alternative ci sono - chiude il consigliere regionale - esistono già degli studi e si possono valutare. Da questo punto di vista il Partito democratico è pronto al confronto: lo sia anche l’ing. D’Alpaos, che dopo l’alluvione del novembre 2010 è la persona che ci ha ricordato i quarant’anni perduti dalla politica regionale sul tema della prevenzione e della difesa idrogeologica".

 

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Commenta questo articolo


MARTEDI’ 3 APRILE 2012 alle ore 20.30 presso la sala polifunzionale del comune di Sernaglia della Battaglia, si terrà un’ assemblea popolare: il comitato No Diga riferirà alla popolazione sugli sviluppi del progetto della diga di Falzé.
Info : http://legambiente.qdp.it/2012/03/assemblea-popolare/

segnala commento inopportuno

E' da 30 anni che sento parlare di questa diga... ma per favore, smettetela, non insultate la nostra intelligenza: se non avete niente da fare, trovatevi un hobby, uscite, vedete gente, fate cose... no sempre drio ai soliti discorsi!!
Qua ormai no se vive pì e voi pense alla diga? ma 'nde in **** va...

segnala commento inopportuno

Pochi chilometri a sud c'è una cassa di espansione immensa.
Che adoperino quella.

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

immagine della news

12/01/2012

TUTTI CONTRO LA DIGA

I consiglieri farresi Tormena, Perencin e Dozza presentano una mozione

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.929

Anno XXXVII n° 3 / 15 febbraio 2018

SI. CUCINO GLI INSETTI

Benvenuti nella cucina di Roberto. Dove le larve di caimano prendono il posto delle verdure pastellate e i muffin vengono prodotti con farina di grilli. Perché dato che forse sarà questo il cibo del futuro, tanto vale iniziare a sperimentare. E gustare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×