19 novembre 2019

Ambiente

Città senza barriere, premiati i futuri geometri per l'accessibilità.

AdnKronos | commenti |

AdnKronos | commenti |

Roma, 5 giu. (AdnKronos) - Nuove idee e soluzioni per città senza barriere. Sono stati consegnati oggi, presso l'Aula del Palazzo dei Gruppi Parlamentari, i premi per la settima edizione del concorso ‘I futuri geometri progettano l’accessibilità’, promosso da Fiaba Onlus, dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (Cngegl) e dalla Cassa Geometri, in collaborazione con la Direzione Generale per lo Studente, l'Integrazione e la Partecipazione del ministero dell’Istruzione e il sostegno di Geoweb Spa, Kone, Vittorio Martini 1866, Ente Italiano di Normazione (Uni), Italo e Diadora.

"Siamo alla settima edizione del concorso ed è un modo di creare cultura nei futuri professionisti che disegneranno le nostre città, l'ambiente in cui interagiamo quotidianamente - sottolinea Giuseppe Trieste, presidente di Fiaba Onlus - Tutto quello che viene ristrutturato o creato deve avere un'accessibilità per la diversità umana, non più solo per le persone con disabilità ma per l'intera comunità nella sua fragilità quotidiana, pensiamo a donne in gravidanza, bambini in passeggino o anziani. Premiamo gli istituti in luoghi così importanti proprio per mandare un messaggio: che la normalità è l'accessibilità. E' la qualità percepita da ogni singolo cittadino che ci dà la possibilità di interagire quotidianamente e di avere pari opportunità per tutte le persone".

Studenti di Istituti Tecnici per Geometri di tutta Italia e relativi Collegi Provinciali dei Geometri hanno presentato 35 progetti: i lavori dovevano rispettare la normativa vigente in materia di accessibilità e seguire la Uni/Pdr 24:2016.

Una giuria di esperti ha selezionato i tre migliori lavori di ogni categoria, spazi urbani, edifici pubblici e scolastici e strutture per il tempo libero, tenendo conto di alcuni criteri quali l’analisi delle criticità, la funzionalità e universalità della soluzione adottata, l’originalità, la qualità architettonica e la qualità degli elaborati.

Sono stati assegnati anche tre premi speciali: il Premio Kone all’istituto che abbia previsto l’installazione di sistemi di trasporto verticale, il Premio Diadora al miglior progetto di inclusione in ambito sportivo e il Premio ‘Lavori in conCorso’, dedicato ai progetti delle passate edizioni che sono stati adottati dalle amministrazioni locali e sono in fase di realizzazione.

"Anche quest'anno abbiamo l'onore e il piacere di collaborare con Fiaba in questa iniziativa legata al mondo della scuola e dei progetti del mondo giovanile. Quest'anno premiamo un istituto di Ariano Irpino che ha realizzato un progetto molto bello sia sotto il profilo tecnico che umano perché nasce da un'esigenza di accessibilità a tutto tondo, premiamo un'iniziativa con uno sguardo forte sul sociale", sottolinea Giorgio Fermanelli, Accessibility Segment Manager di Kone.

Alla cerimonia gli studenti di 12 Istituti Tecnici Cat, da Ariano Irpino, Asti, Civitanova Marche, Crotone, Cuneo, Maglie, Novafeltria, Orvieto, Taormina, Udine, Volterra e Vercelli. Gli esiti progettuali saranno messi a disposizione delle varie amministrazioni locali per migliorare la fruibilità del territorio.

Di seguito gli Istituti Cat premiati per la categoria ‘edifici pubblici e scolastici’: Iis ‘Bianchi - Virginio’ di Cuneo per il progetto di accessibilità dell’edificio degli ‘ex - Bagni Municipali’; Iis ‘Camillo Cavour’ di Vercelli per il progetto di cohousing accessibile di ‘Palazzo Tartara’; Iis ‘G. Giobert’ di Asti per il progetto di ‘ristrutturazione della sede dell'Associazione Missione Autismo’.

Per gli ‘spazi urbani’: Itss ‘Salvatore Pugliatti’ di Taormina per il progetto di accessibilità del Centro Storico di Taormina; Iiss ‘Cezzi De Castro-Moro’ di Maglie per il progetto riguardante l’accesso al parco antistante la chiesa S. Medici; Its ‘G. G. Marinoni’ di Udine per il progetto di accessibilità del percorso urbano e piazza Mercato a Buja.

Per le ‘strutture per il tempo libero’: Itcg ‘F. Niccolini’ di Volterra per il progetto di accessibilità del ‘Parco archeologico Enrico Fiumi’; Itcg ‘Filippo Corridoni’ di Civitanova Marche per il progetto di accessibilità della Chiesa di S. Francesco; Iis ‘Pertini-Santoni’ di Crotone per il progetto di un ‘Centro per il miglioramento della qualità della vita multigenerazionale’.

Il premio speciale Kone è andato all’Iiss ‘Ruggero II’ di Ariano Irpino per il progetto di abbattimento delle barriere dell’edificio scolastico del ‘Tecnico’; il premio speciale Diadora all’Iis ‘Scientifico e Tecnico’ di Orvieto per il progetto di riqualificazione della zona ‘I Laghetti’ con la realizzazione di un’attività di pesca sportiva con postazioni per persone con disabilità; il premio ‘Lavori in conCorso’ all'Isiss ‘Tonino Guerra’ di Novafeltria per il progetto intitolato ‘Universal Hero Design per Novafeltria’ riguardante l’accessibilità di tutto il centro storico, presentato nella V edizione del concorso.

 



AdnKronos

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×