16 settembre 2019

Montebelluna

Raccolgono i fondi per il clochard: con la residenza ora Bruno ha anche la sua tessera elettorale

Il clochard adottato dalla città che si è mobilitata per raccogliere i fondi necessari a fargli avere la residenza a Montebelluna, il 26 maggio potrà votare.

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

MONTEBELLUNA Bruno Mottin il clochard/artista di strada montebellunese potrà votare. Un momento importante per Bruno, quello del ritiro della tessera elettorale in municipio, tanto che per l’occasione ha voluto farsi fotografare con la pipa, davanti alla targa di Garibaldi, uno dei suoi personaggi storici preferiti. Doveroso rammentare che Montebelluna si è spesa con generosità per aiutare quest’artista al fine di consentirgli di avere i documenti per la residenza.

Bruno è di nazionalità belga e, negli anni, lo stile di vita adottato non gli aveva consentito di curarsi di aspetti burocratici come quello della residenza così un gruppo di amici gli ha dato una mano sensibilizzano la città. La legge prevede che i cittadini comunitari dispongano di circa 6mila euro, per avere la residenza e per Bruno Mottin, a fronte di tante donazioni si è raggiunto il risultato. Ora con la tessera elettorale viene posto l’ultimo tassello del puzzle, per una presenza molto amata a Montebelluna.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×