07 dicembre 2019

Conegliano

"A Conegliano sono rimasti solo gli spritz, il resto è desolazione"

La denuncia del consigliere Pd Gianelloni

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

CONEGLIANO - Un altro ritratto, brutto, di Conegliano. Isabella Gianelloni, consigliere del Pd, sta continuando a denunciare una situazione tutt’altro che rosea per la città, sia per il decoro che per la crisi del commercio.

 

Questa volta l’esponente dem ha parlato nuovamente del Castello di Conegliano: “L'orrenda cancellata, brutta e pure arrugginita, al piano terra del nostro Museo Civico è ancora là, a fare brutta mostra di sé insieme ai finestroni, terrificanti”. E poi c’è anche la “serranda arrugginita e inamovibile chissà per quanto, alla faccia della bellezza della Sala Vazzoler che, tra le altre cose, è utilizzata anche per i matrimoni. Speriamo che gli sposi, emozionati per il loro "sì", non guardino troppo alla loro sinistra”.

 

Incuria e degrado anche per il cannone della Grande Guerra, posto appena fuori dal portone d’ingresso della torre.

 

“I raggi delle ruote sono di legno, si consumano, se si rompono all'improvviso, magari mentre un bimbo gioca al soldato, il rischio di una gamba fratturata è dietro l'angolo – dichiara Gianelloni -. Detto, ridetto, stradetto... Alla fine i raggi di una ruota si sono rotti, quelli dell'altra non sono messi bene”.

 

Una cosa però continua a “tirare” nella Città del Cima: gli spritz. Se la situazione del commercio cittadino, in centro, è notoriamente difficile, i bar di via XX Settembre continuano ad attrarre giovani e non, soprattutto per gli aperitivi e i weekend.

 

“Abbiamo due cuori, a Conegliano, uno sulla cima del Colle di Giano e l'altro in Via XX Settembre. La seconda soffre tremendamente, spritz a parte, la prima cade a pezzi – conclude il consigliere Pd -. Ancora una volta la parola che mi viene più spontanea è: desolazione”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×