13 dicembre 2019

Vittorio Veneto

Pianta dei fiori con la nipotina per abbellire la strada: "Ce li hanno tagliati subito e hanno rubato i bulbi"

La testimonianza di Alessandra, che aveva piantato i narcisi in via del Landro

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

Pianta dei fiori con la nipotina per abbellire la strada:

VITTORIO VENETO - Aveva piantato dei fiori per abbellire la strada che conduce al Col Visentin, ma qualcuno li ha tagliati o ha addirittura tolto i bulbi. Succede in via del Landro, a Vittorio Veneto, lungo l’unica strada che da Longhere porta al Visentin.

 

“Lo scorso novembre mi ero riproposta di interrare una ventina di bulbi di narciso – racconta Alessandra. Sarebbero dovuti essere i primi venti, poi ogni anno altri venti, fino a rendere quel tratto ancora più bello, non solo per me, ma per tutti. Ho coinvolto la mia nipotina in questo, poi abbiamo vissuto la bellezza dell'attesa aspettando con gioia la sorpresa primaverile. La sorpresa è arrivata, ma è stata spiacevole”. Alcuni narcisi appena fioriti sono stati recisi, di alcuni altri è sparito persino il bulbo.

 

“E’ il simbolo dell'incapacità di apprezzare qualcosa se essa è di tutti, dell'avidità di avere la bellezza solo per sé”, ha commentato, dispiaciuta, Alessandra. La donna ha posto una croce simbolica, con tanto di “necrologio”: “Qui giaceva per la gioia di tutti un bel narciso”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×