18/06/2019quasi sereno

19/06/2019temporale e schiarite

20/06/2019quasi sereno

18 giugno 2019

Treviso

"Ci siamo rotti i polmoni”, a Treviso 4mila in marcia per il clima

Un fiume di studenti in corteo lungo le vie del centro per chiedere agli amministratori azioni urgenti a tutela dell'ambiente

Isabella Loschi | commenti |

TREVISO - Erano circa 4mila gli studentI trevigiani presenti questa mattina alla Marcia globale del clima. La manifestazione si inserisce nel grande movimento “Fridays For Future”, il movimento globale che ha come principale attivista Greta Thunberg, la giovane studentessa svedese che organizza iniziative per sensibilizzare sui problemi della crisi climatica ed ecologica.

Muniti di cartelloni, slogan, musica e colori il corteo è partito poco dopo le otto da via Roma. “Pm10 oltre i limiti, parcheggiamo la pigrizia, fuori le bici”, “Proteggo la terra, la casa dei miei figli”, “Ci siamo rotti i polmoni”, sono alcuni dei tantissimi cartelli realizzati dai ragazzi che questa mattina hanno sfilato lungo le vie del centro per sensibilizzare l’opinione pubblica e gli amministratori delle nostre città, sui problemi della crisi climatica ed ecologica e di investire in politiche ambientali serie ed efficienti.

Da via Roma il lungo corteo “green” ha percorso Corso del Popolo, piazza della Vittoria, piazza Borsa. Qui hanno simbolicamente ripristinato la Ztl di via Manin - riaperta dall’amministrazione Conte - riaccendendo il display luminoso che indica quando la Ztl è accessibile o chiusa alle auto, per incentivare l’uso del trasporto pubblico e della mobilità sostenibile.

I ragazzi hanno poi fatto tappa in piazza dei Signori e piazza Indipendenza per poi proseguire verso via Martiri della Libertà e arrivare in piazza Santa Maria dei Battuti. “Non deve cambiare il clima ma le nostre abitudini”, hanno ribadito i manifestanti chiedendo all’amministrazione Conte di passare “dalle parole ai fatti”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×