14 dicembre 2019

Vittorio Veneto

"In giro per Vittorio c'è una tristezza infinita"

L'ex vice sindaco Braido si dimette da consigliere del quartiere di Centro

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

VITTORIO VENETO - “In giro per Vittorio c’è una tristezza infinita”: è il commento dell’ex vice sindaco Giovanni Braido, a “coronamento” della rassegna delle proprie dimissioni da consigliere di quartiere di Centro.

 

“I consigli di quartiere, nel modo in cui sono strutturati, non hanno motivo di esistere – continua Braido -, fanno perdere solo tempo ai loro componenti. E credo che le amministrazioni nuove faranno ancora meno da questo punto di vista. Non vedo nessuna novità rispetto ad ora, solo potere per il potere”.

 

Secondo Braido ci vorrebbe una svolta, proprio perché in città “c’è tristezza”. Nel settembre scorso aveva rinunciato anche alla propria carica di presidente. Braido ha anche criticato gli incontri che la giunta sta organizzando nei vari quartieri, a pochi mesi dalle prossime elezioni amministrative.

 

Ma quale ruolo potrebbe avere Braido, proprio per il voto che si terrà a maggio per l’elezione del nuovo primo cittadino di Vittorio Veneto? Sembra che l’ex vice sindaco sia “alla finestra” e stia attendendo i prossimi movimenti per decidere sul da farsi.

 

Le imminenti presentazioni dei candidati della Lega e di Partecipare Vittorio potrebbero dire di più anche sulla posizione di Braido, che per il momento rimane in attesa.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×