12 dicembre 2019

Conegliano

Conegliano, ecco la rivoluzione dei negozi per il 2019

Si va verso la digitalizzazione del commercio in città, lo annuncia Ascom

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

Conegliano, ecco la rivoluzione dei negozi per il 2019

CONEGLIANO - Il commercio a Conegliano è pronto al rilancio in veste digitale. Lo ha spiegato questa mattina il presidente di Ascom Conegliano, Federico Capraro: “Nel 2019 accompagneremo le attività alla digitalizzazione. Siamo pronti a ripartire, i nuovi servizi avranno un grande impatto anche sul commercio al dettaglio”.

 

L’obiettivo è quello di “creare le condizioni perché anche il commercio viva la digitalizzazione per riorganizzarsi e rivedere i propri servizi”. Il modello è quello del cosiddetto commercio “on-life”, una via di mezzo tra il commercio online e quello tradizionale. “Il negozio al dettaglio dovrà riqualificarsi rinnovando la sua organizzazione – fanno sapere da Ascom -. Al servizio tradizionale dovrà aggiungere quello innovativo, e non ci riferiamo solo al web. Dovrà diventare ancora di più un punto dal valore sociale”.

 

Questo perché, ha sottolineato il presidente, dove manca il commercio arrivano il degrado e l’abbandono: le attività, nell’ottica di Ascom, dovranno sempre più offrire servizi anche nel campo della sicurezza, dell’ordine pubblico, del decoro. Gli esempi forniti dall’associazione, in questo senso, non mancano: Biscione e Galleria Dalla Zentil hanno dimostrato che lo spopolamento del commercio porta degrado.

 

 

“Galleria Dalla Zentil ha bisogno di un’attenzione particolare – aggiunge Capraro -, deve essere rilanciata”. In questo senso esiste già, cin l’amministrazione, l’idea per un progetto di riqualificazione del sito, che ha visto negli ultimi tempi il fuggi fuggi generale delle attività.

 

Molto diverso l’esempio di Corte delle Rose, dove l’unione e gli sforzi dei commercianti sono stati fondamentali per il rilancio dell’area: “Lì stanno facendo un lavoro egregio – spiega Capraro -. E’ un format che va trasferito e riportato in altri siti”. Ma come sono i rapporti con l’amministrazione Chies? “Sono molto diretti e schietti, rende noto il presidente, che ha parlato di una città “più bella, accogliente e animata con il Natale”, grazie ad un’amministrazione che “ha portato in città senso di comunità e accoglienza”.

 

“Su tutto il resto c’è tantissimo da fare – chiosa però Capraro -. Li stiamo pungolando e stimolando”. Uno dei punti fondamentali per Ascom è la pedonalizzazione di viale Carducci, unita alla realizzazione del sottopassaggio di fronte alla stazione dei treni.

 

Questo, ovviamente, dopo l’ultimazione di via Vespucci. Ascom ha già consegnato alla giunta 15 punti per il rilancio del commercio, oltre ad un progetto di marketing territoriale circa 9 mesi fa. L’obiettivo dichiarato è quello di creare “un unico grande centro città dal castello all’area ex Zanussi”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×