06 dicembre 2019

Conegliano

Pirogassificatore a Orsago, il Tar dà ragione al comune

Il sindaco Collot: "Per noi è una questione chiusa"

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

Pirogassificatore a Orsago, il Tar dà ragione al comune

ORSAGO - Il Tar dà ragione al comune sul pirogassificatore: ha infatti respinto il ricorso della ditta RGM Energy contro l’amministrazione, che aveva opposto il diniego per la costruzione della struttura in via Camparnei. "Il Tar del Veneto ha ribadito che la realizzazione dell’impianto di pirogassificazione non può essere conseguita con il ricorso alla procedura abilitativa semplificata (P.A.S.)", e ha ribadito anche che l’impianto è “privo dei requisiti di carattere soggettivo ed oggettivo richiesti per l’edificabilità in zona agricola”, fa sapere il comune.

 

Il Tar - rende noto l'amministrazione - ha rigettato pure la domanda di risarcimento del danno di oltre 1.500.000 euro, dichiarando anche l’inammissibilità dell’impugnazione del regolamento comunale per gli impianti a biomassa, approvato dal consiglio comunale nell’aprile del 2017. Il documento disponeva una serie di prescrizioni per la localizzazione di questo tipo di impianti in zona agricola. “Per noi e per il Tar è una questione chiusa”, ha commentato il sindaco Fabio Collot.

 

Il primo “no” era arrivato dal Comune a fine aprile 2017: il progetto, secondo l’amministrazione, non rispettava la corretta distanza dalle abitazioni. La ditta aveva quindi fatto ricorso al Tar, che aveva concesso la sospensiva dei provvedimenti emessi dal comune orsaghese. Poi l’ordinanza del Consiglio di Stato di settembre, che fermava la costruzione dell’impianto, una sorta di terzo round della battaglia vinto dagli ambientalisti e dal comune.

 

“Ora è arrivata la sentenza definitiva del Tar del Veneto, che si è rivelata un successo su tutta la linea, ottenuto grazie alla competenza e all’impegno di tutti, amministrazione ed uffici comunali. Un ringraziamento particolare va allo studio legale Michielan di Mogliano Veneto, che ha seguito con competenza e passione il caso”, si legge nella nota diffusa dal comune. “Con questa sentenza – spiega il sindaco – il pirogassificatore non può più essere costruito”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×