20 agosto 2019

Esteri

Mucche scorreggiano, esplode la stalla

Tetto a fuoco per le flatulenze dei bovini

Stefania De Bastiani | commenti | (5) |

RASDORF - 90 mucche, centinaia di scorregge, e la conseguente, enorme, concentrazione di metano. E' bastata una scarica elettrica per far esplodere una stalla in un villaggio di Rasdorf, in Germania.

 

Un botto terrible, le fiamme, una mucca ustionata e vite in pericolo le conseguenze di qualche flatulenza di troppo. E' provato: i bovini sono davvero pericolosi. Secondo alcuni studi, una mucca produce in media 500 litri di metano al giorno. La loro attività digestiva è una continua emissione di gas. Tradotto: le mucche scorreggiano un sacco.

 

E la potenza delle loro flatulenze ha dato prova di sè ieri, in quella stalla di Rasdorf, dove l'aria era così satura di metano che è bastata una piccola scossa partita da un macchinario perché succedesse il boom. Un'esplosione col botto ha fatto andare il tetto a fuoco: sul posto sono accorsi i vigili del fuoco e i tecnici specializzati in fughe di gas. Artificiali, e animali.

 

 

 

 



foto dell'autore

Stefania De Bastiani

SEGUIMI SU:

Commenta questo articolo


Complimenti per il linguaggio forbito della giornalista (tra l'altro la stessa degli articoli sulla bufala della luna e dello sfigato di Facebook)
Ancora complimenti vivissimi.

segnala commento inopportuno

90 mucche hanno provocato tutto questo !!!
Ma allora con 630 parlamentari rinchiusi a legiferare, cosa può succedere....?????
Sarà meglio avvisare la guardia nazionale..........

segnala commento inopportuno

Le vacche, pur emettendo occasionalmente delle flatulenze dal posteriore, emettono il metano che ha dato origine al problema dalla bocca. Si tratta infatti del normale residuo della prima fase del loro processo digestivo, determinato dai batteri ruminali che degradano la cellulosa.
e un ulteriore inciso: si chiamano più correttamente vacche, ho visto molti studenti bocciati all'esame di zootecnia speciale per aver detto la parola "mucca". Non capisco questo trattenersi sulla parola "vacca" quando poi si usano termini ben meno forbiti anche nel titolo.

segnala commento inopportuno

Complimenti alla giornalista! Vorrei solo aggiungere a quanto detto da umberto.cosmo ( che condivido pienamente ) di informarsi bene prima di dare notizie e ripassarsi le unità di misura; l'unità di misura del metano è il Kg e non il litro. Secondo la giornalista da un stalla di 100 vacche avremmo 50000 Lt di combustibile liquido al giorno; pazzesco ed io che ho la macchina a metano vado a fare il pieno al distributore! E dove l'ha prelevato questo dato? ne è sicura?Mettere un titolo forte dando la colpa alle flatulenze delle vacche e non analizzare il fatto che a causare il tutto è stata la scarica elettrica, a mio modesto parere ritengo che questo è un modo ormai obsoleto di fare giornalismo. Si metta invece con carta e penna e faccia un articolo chiedendosi del perché non recuperiamo il metano emesso dalle stalle.

segnala commento inopportuno

Le vacche erano al Mulino Bianco a produrre FLAUTOLENZE.
"Tetto a fuoco per le flautolenze dei bovini"

Come sempre, gran spessore giornalistico.

segnala commento inopportuno

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×