12 novembre 2019

Montebelluna

I montebellunesi vogliono manutenzione di strade e marciapiedi con l'avanzo di bilancio

Oltre 500 montebellunesi hanno detto la loro sull’avanzo di bilancio

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

MONTEBELLUNA – Il gruppo consiliare di minoranza “Pd-Il futuro è adesso” ha reso noti i dati del sondaggio online, fatto per chiedere ai cittadini, come vorrebbero venisse speso il cospicuo avanzo di bilancio. Sono 520 i residenti di Montebelluna che hanno partecipato alla consultazione sul web, quanto agli interventi richiesti: la manutenzione delle strade e dei marciapiedi (22,3%), la creazione di piste ciclopedonali (21,2%), la messa a norma degli edifici scolastici (16,2%), investimenti nei quartieri’ (13,4%), manutenzione dei parchi e delle aree verdi (11,2%), nuove opere pubbliche (6,7%), manutenzione impianti sportivi (6,7%) e illuminazione pubblica (2,2%).

I consiglieri Davide Quaggiotto, Elisamaria Bressan, Loreno Miotto e Silvio Tessari che hanno raccolto le proposte dei cittadini con la campagna ‘’Montebelluna ti ascoltiamo’’ spiegano che: “Giovedì si svolgerà il consiglio comunale durante il quale verranno impegnati dei fondi per investimenti, utilizzando anche l’avanzo di amministrazione 2018 a dimostrazione del fatto che il comune si ricorda di certe esigenze dei cittadini solo a ridosso delle elezioni amministrative”. Quanto ai montebellunesi che hanno risposto sul web, appartengono con questa percentuale ai quartieri cittadini: Centro 23%, Guarda 13,6%, Posmon 13%, Biadene 9,2%, Contea 8,7%, San Gaetano 7,1%, Quartiere Bertolini 6,5%, Caonada 6%, Mercato Vecchio 4,3%, Busta 3,3%, Pederiva 2,7%, Sant’Andrea 2,2%.

Va ricordato che il gruppo si è incontrato anche con i Comitati di quartiere, per conoscerne esigenze e suggerimenti. “Relativamente alle proposte per i quartieri, alla luce di quanto ci è stato richiesto, per ora abbiamo indicato le seguenti necessità all’amministrazione – proseguono i consiglieri -: creazione di un collegamento pedonale tra Biadene e Caonada, messa in sicurezza dell’incrocio presente sul ponte in Via Callarga a Contea vista la sua pericolosità dovuta anche alla cancellazione delle strisce, sistemazione delle vetrata della scuola materna Arcobaleno di Busta, essendo ancora rotta dopo l’incidente dell’estate scorsa e messa in sicurezza dell’incrocio riguardante via San Gaetano e via Delle Alte rialzando il manto stradale come fatto per quello che coinvolge via De Gasperi, via XI Febbraio e via san Pio X”.

Quaggiotto, Miotto, Tessari e Bressan quindi concludono con un auspicio: “Auspichiamo quindi che queste proposte concrete vengano prese in considerazione e sottolineiamo che la nostra campagna di ascolto che dura ormai da 3 anni continuerà. Abbiamo infatti altri due incontri già programmati. Noi diversamente dalla maggioranza che ritiene che si amministri rinchiudendosi in comune, pensiamo sia fondamentale stare tra la gente sempre”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×