18 agosto 2019

Montebelluna

A Montebelluna accade l'impensabile: "Ufficio disabili irraggiungibile per chi è in carrozzina"

A denunciare la situazione è Anna Bassani, figura di spicco del volontariato di Castelfranco

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

MONTEBELLUNA – Molte istituzioni si sonno attivate per eliminare la barriere architettoniche ma quello che viene fatto è poi sempre efficace e realmente rispondente alle esigenze dei disabili? Viene proprio da chiederselo dopo aver letto quanto scrive Anna Bassani di Castelfranco Veneto, una donna coraggiosa che malgrado le difficoltà motorie ha fatto della sua esistenza un tributo agli altri, lavorando instancabilmente nel volontariato. Anna, infatti, nei giorni scorsi ha raccontato nei social un’esperienza personale all’Ufficio disabili di Montebelluna, che fa riflettere su come talvolta le cose vengo fatte.

“Qualche settimana fa sono andata nell’ufficio disabilità di Montebelluna che si trova nell’ospedale vecchio – racconta Anna -. Una persona con carrozzina o girello deve salire una rampa con una notevole pendenza, difficile per me da fare a piedi, pensiamo a loro. La pendenza delle rampe per disabili non deve superare l'8%, quella certamente li supera. E questo è il primo ostacolo che incontra; per entrare, visto che la porta è a spinta dall’interno, la persona deve aprirla tirandola verso di sé, vi lascio immaginare… arriva nell’atrio e stesso ostacolo della porta lo trova per accedere agli uffici. Chiedo a chi progetta, quando progettate a chi pensate, non di certo a noi disabili. Dr. Benazzi tiri fuori la sua sensibilità”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×