20/08/2018quasi sereno

21/08/2018quasi sereno

22/08/2018quasi sereno

20 agosto 2018

Mogliano

Molesta e perseguita sindaco, arrestato stalker trevigiano

In casa dell'uomo è stata trovata anche una pistola. Ora è ai domiciliari

commenti |

MONASTIER - Molestata con lettere, mail, foto hard e regali per tre anni: vittima il sindaco uscente di Casalserugo, Elisa Venturini, 39 anni, il primo cittadino più votato d'Italia alle elezioni del 2013. Il suo stalker, L. F., 50 anni di Monestier, è stato arrestato su disposizione della Procura di Padova dopo che nella sua abitazione è stata trovata una pistola con la matricola abrasa.

 

Per questa ragione, come riportano i quotidiani del gruppo Finegil, per l'uomo sono stati disposti i domiciliari, in attesa che vengano presi provvedimenti anche per gli atti persecutori, sulla base del materiale (computer, chiavette usb e materiale informatico) sequestrato nella sua abitazione.

 

Il sindaco, che ha ricevuto decine di mail con apprezzamenti, frasi volgari e immagini inquietanti, ammette quanto sia stato difficile vivere gli ultimi tre anni con questa minaccia. "Ho capito cosa significa essere vittima di attenzioni non desiderate - racconta - Quando queste storie si sentono in tv, quando si ascoltano i dibattiti su questo argomento, non si capisce cosa significa". Confessa di aver temuto per la sua sicurezza. "Alcuni messaggi erano deliranti - dice - non si capiva il senso. Altri mettevano proprio paura. Ricordo la foto di Dracula. Poi ad un certo punto ho smesso di aprire quella roba. Ogni volta che ricevevo una lettera, un pacco lo consegnavo direttamente in Questura".

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×