14/12/2018quasi sereno

15/12/2018sereno con veli

16/12/2018velature diffuse

14 dicembre 2018

Rugby

Mogliano fa la partita ma il Petrarca vince

Il derby va ai Campioni d'Italia uscenti nonostante Mogliano meritasse maggior fortuna.

Rugby

Il petrarca espugna il Quaggia

MOGLIANO – Il Petrarca soffre ma espugna lo Stadio Quaggia, interrompendo la serie positiva dei biancoblù e conquistando l’ottava vittoria consecutiva. Un buon Mogliano lotta insistentemente per tutta la gara ma alla fine raccoglie solo il punticino di bonus, che comunque è fondamentale per continuare a muovere la classifica alla ricerca del traguardo della salvezza. La prova dei ragazzi biancoblù è stata coraggiosa e determinata fino al termine, non si sono mai arresi e fosse arrivato un risultato positivo sarebbe stato ampiamente meritato. Davide Gallimberti autore della seconda meta del Mogliano Rugby 1969 Gli ospiti hanno saputo cogliere le sbavature difensive di Mogliano e marcare punti nelle occasioni in cui si sono presentati nella meta campo dei ragazzi di Cavinato e Costanzo.





Peccato, perché la meta iniziale dell’ex. Scagnolari e la reazione che ha portato a segnare altre due mete non è bastata per colmare il divario, ma solo a mitigare la delusione per la sconfitta. La corsa alla salvezza comunque continua, con la consapevolezza di poter lottare contro chiunque. Dopo la pausa di una settimana, il prossimo impegno vedrà Mogliano impegnato nuovamente in casa contro Calvisano, sabato 1 diembre. Altra partita difficile ma da affrontare con lo stesso spirito visto oggi, che rende possibile qualsiasi esito finale.





La premiazione del cuore biancoblù di giornata: Vincenzo Pimpinelli, storico Presidente del Mogliano Rugby che ci ha lasciati lo scorso 14 giugno. I familiari presenti hanno ricevuto il premio dal Sindaco di Mogliano V.to, Carola Arena, dal Presidente del Mogliano, Maurizio Piccin e dal Presidente del Comitato Regionale Veneto, Marzio Innocenti, che hanno anche salutato le squadre prima dell’inizio della partita, mentre Filippo Guarducci depositava un mazzo di fiori nella postazione da dove solitamente Vincenzo era solito seguire le partite del suo Mogliano. 





L’abbraccio tra il nipote di Vincenzo, Antonio Giabardo e Filippo Guarducci



Salvatore Costanzo: “Sapevamo che il Petrarca è bravo a gestire e vincere le partite, anche quelle in cui si trova in difficoltà. Lo ha fatto anche oggi. Noi abbiamo fatto qualche piccolo errore, ma non ho nulla da rimproverare ai ragazzi che hanno disputato una partita di grande volontà, di tenacia e su alti ritmi. Mi fa piacere averli visti profondamente delusi dal risultato, è un segno positivo che non ci stanno a perdere e che il lavoro fatto con loro è positivo. Teniamo da questa partita quello che di bello siamo riusciti a realizzare, e impariamo dagli sbagli per migliorare la nostra competitività. Forse se riuscivamo ad evitare alcune imprecisioni la partita poteva girare in un altro modo, ma d’altronde in campo sbagliamo noi tecnici, sbagliano i giocatori, possono sbagliare un po’ tutti. Finora, a parte contro Rovigo, abbiamo vinto o perso partite con largo punteggio, non abbiamo mai dovuto gestire la pressione di una partita tirata punto a punto, forse oggi lo abbiamo pagato, ma detto questo la squadra ha fornito una prestazione esemplare. Vorrei anche aggiungere che mi è piaciuta moltissimo l’attitudine messa in campo di da chi è entrato come sostituto, anche se solo per poco minuti sono stati subito in partita. Significa avere un gruppo molto coeso e che spinge insieme nella stessa direzione.”





Matteo Corazzi: “Loro sono imbattuti da parecchio tempo, noi per quanto non avevamo nulla da dimostrare ma si trattava di una verifica importante contro una squadra blasonata. Mettiamo via quanto fatto vedere sul campo, riposiamo una settimana e prepariamo i prossimi impegni continuando ad inseguire il nostro obiettivo, che rimane la salvezza. Abbiamo rispettato il piano di gioco preparato dallo staff tecnico e siamo rimasti attaccati al risultato fino alla fine. Ci hanno penalizzato errori di gestione nel possesso, forse potevamo essere più concreti sul finire del primo tempo e meno ansiosi di segnare a tutti i costi. La foga sicuramente non ci è stata amica. Siamo consapevoli di questo e dobbiamo costruire il nostro futuro sistemando anche queste situazioni. Ci accontentiamo del punto di bonus che comunque era importante conquistare.” Il man of the match Lodovico Manni (Petrarca) premiato dal vicepresidente del Mogliano Rugby 1969, Roberto Raddi.





Il man of the Match Lodovico Manni premiato dal vicepresidente del Mogliano, Roberto Raddi



Il Tabellino:



Mogliano Veneto – Stadio “Maurizio Quaggia” – domenica 18 novembre 2018



Top 12, VIII giornata



MOGLIANO RUGBY 1969 v ARGOS PETRARCA RUGBY 21 – 27 (7-15)



Marcatori pt. 4′ m. Scagnolari, tr. Jackman (7-0); 9′ m. Riera, tr. Menniti Ippolito (7-7); 15′ cp Menniti Ippolito (7-10); 16′ m. Ragusi (7-15);



st.: 53′ m. Manni (7-20); 67′ m. Gallimberti, tr Jackman (14-20); 69′ m. Coppo, tr. Menniti-Ippolito (14-27), 79 m. Guarducci, tr. Jackman (21-27)



MOGLIANO RUGBY 1969: Da re (26′ D’Anna); Gallimberti, Scagnolari, Zanatta (66′ Facchini), Guarducci; Jackman, Gubana (79′ Fabi); Bocchi (56′ Toai Key), Corazzi (Cap.), Finotto (78′ Vizzotto); Delorenzi, Caila; Michelini (78′ Cincotto), Ferraro (68′ Czarraretto), Buonfiglio (78′ Di Roberto)



all.: Costanzo



ARGOS PETRARCA RUGBY: Ragusi (74′ Navarra); Capraro (62′ Coppo), Bettin, Riera, De Masi; Menniti Ippolito (cap.), Su’a (69′ Cortellazzo); Trotta (74′ Goldin), Manni, Conforti; Gerosa, Ortega; Scarsini (43′ Rossetto), Cugini (51′ Santamaria), Acosta (51′ Borean)



all.: Marcato



arb. Piardi (Brescia)



g.d.l. Gnecchi (Brescia), Vinci (Rovigo)



quarto uomo: Brescacin (Treviso)



Cartellini: 51′ Scagnolari (Mogliano)



Calciatori: M.Jackman 3/5 (Mogliano Rugby 1969); M.Ippolito 4/5 (Argos Petrarca Rugby)



Note: Pomeriggio freddo ma soleggiato, terreno di gioco in buone condizioni, circa 800 spettatori.



Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 1; Argos Petrarca Rugby 5



Man of the match: Lodovico Manni (Argos Petrarca Rugby) 


 

Altri Eventi nella categoria Rugby

Toa Halafihi
Toa Halafihi

Rugby

Queste le sue prime impressioni: "“Sono entusiasta di avere l’opportunità di entrare a far parte di un club prestigioso come il Benetton Rugby, di giocare in un paese fantastico come l’Italia ed in una competizione eccitante come il Pro 14"

Al Benetton arriva il nuovo "Numero 8" neozelandese Toa Halafihi

TREVISO - Colpo di mercato del Benetton Rugby che poco fa ha ufficializzato l’arrivo in biancoverde di Toa Halafihi, numero 8 proveniente da Taranaki la franchigia neozelandese con sede a New Plymouth.

Rugby

Grande partita dei Leoni a Monigo, in Coppa, che superano gli inglesi 26-21

Contro gli Harlequins è show del Benetton

TREVISO - Giornata speciale allo Stadio Monigo dove nel prepartita si è tenuta l’inaugurazione della copertura della Tribuna Est con il tradizionale taglio del nastro.
 

Mattia D'Anna in azione per Mogliano
Mattia D'Anna in azione per Mogliano

Rugby

Brutta partenza, poi il recupero ma sul finale i padroni di casa beffano un Mogliano comunque in crescita anche con l'ampio turnover.

La Coppa Italia rimane ancora un Tabù, Mogliano sconfitto a San Donà

SAN DONA' DI PIAVE – Nel primo tempo Mogliano riesce raramente ad esprimere il proprio gioco, si limita a contenere gli attacchi di San Donà, ma riesce a farlo solo per i primi 15 minuti. Nel finale di frazione, invece, arriva finalmente la reazione dei biancoblù.


Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×