20 agosto 2019

Esteri

May e l'ultima chance

commenti |

La premier britannica Theresa May presenterà ai primi di giugno alla Camera dei comuni un nuovo piano per la Brexit, "ultima chance" per i deputati, ha detto, per non uscire dall'Ue senza accordo con Bruxelles. "Stiamo facendo una nuova offerta per trovare un compromesso in Parlamento. E' l'unico modo di ottenere la Brexit", ha detto in un discorso a Londra in cui anticipa che nel testo ci sarà anche la possibilità, per i deputati, di approvare un secondo referendum sulla Brexit.

 

Nell'Eu Withdrawal Agreement Bill che la premier presenterà ai Comuni ci saranno quindi numerose concessioni, dopo i tre voti negativi della Camera su altrettanti testi basati sempre sullo stesso accordo definito da Londra e Bruxelles. Oltre al voto dei Comuni sulla possibilità di convocare un secondo referendum sulla Brexit prima della ratifica dell'accordo, May promette garanzie sui diritti dei lavoratori, che dovranno essere "non meno favorevoli" di quelli previsti all'interno dell'Ue, garanzie che non siano diluite le norme a protezione dell'ambiente.

 

Inoltre, l'impegno del governo a individuare entro il 2020 una soluzione alternativa al backstop irlandese, come viene definita la possibilità di lasciare lo status quo per un periodo non precisato al confine fra Irlanda del Nord e Irlanda. La premier ha ribadito di non essere favorevole alla convocazione di un secondo referendum, ma ha detto di aver preso atto della posizione "genuina e sincera" sulla questione registrata in parlamento.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×