21/08/2017quasi sereno

22/08/2017quasi sereno

23/08/2017quasi sereno

21 agosto 2017

Ambiente

Marine litter, il Mediterraneo tra i mari più minacciati.

AdnKronos | commenti |

Roma, 11 ago. - (AdnKronos) - "L’Italia si è dotata da anni di una legge, quella che proibisce l’uso di sacchetti monouso in plastica tradizionale per asporto merci, che se applicata congiuntamente a una corretta ed efficiente raccolta differenziata, rappresenterebbe uno strumento assolutamente utile per combattere la piaga del marine litter e le sue devastanti conseguenze sugli ecosistemi, la biodiversità e la catena alimentare". Lo ricorda Andrea Di Stefano di Novamont, che da anni sostiene la campagna di Legambiente, in occasione della presentazione oggi dei dati conclusivi di Goletta Verde .

I dati presentati oggi confermano che il Mediterraneo è uno dei mari più minacciati dal marine litter, ossia dai rifiuti in plastica che galleggiano in mare e quelli spiaggiati, diretta conseguenza della cattiva gestione, dell’abbandono consapevole e della cattiva depurazione. Buste, teli, reti e lenze, frammenti di polistirolo, cotton fioc, bottiglie e flaconi rivenuti lungo i 7.412 chilometri di costa nei 260 punti campionati lungo tutta la costa italiana: l'elenco degli oggetti in plastica che galleggiano nel Mar Mediterraneo è interminabile.

"Già lo scorso anno - ricorda Di Stefano - ogni 2 km di mare erano stati rilevati 58 rifiuti con punte di 62 nel Mar Tirreno".

 



AdnKronos

Commenta questo articolo


Loading...
vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×