19/07/2018quasi sereno

20/07/2018quasi sereno

21/07/2018possibile temporale

19 luglio 2018

Mogliano

MARGHERITA HACK STASERA A MOGLIANO

L'astrofisica toscana si racconta al teatro Busan

| commenti | (7) |

| commenti | (7) |

MOGLIANO – L’astrofisica fiorentina trapiantata a Trieste Margherita Hack stasera alle 20.45 sarà a Mogliano al teatro Busan.

La Hack, volto noto al grande pubblico anche per le sue presente in televisione, sarà intervistata da Stefano Moriggi, storico e filosofo della scienza, ricercatore all’università di Bergamo.

L’incontro è stato organizzato nell’ambito del ciclo de «La matematica non dà mai i numeri: la scienza esatta si racconta», organizzato dal circolo Galilei, Soms e con il patrocinio dell’Amministraizone comunale.

La studiosa, oltre che di fisica e astronomia, parlerà di fede, religiosità, nucleare. gr

 

Leggi altre notizie di Mogliano

Commenta questo articolo


Straordinario evento a Mogliano, ieri sera ...per la prima volta, da tempo immemore, la città s'è raccolta "intorno" ad un evento culturale. Purtroppo, i moglianesi si contavano meno dei "foresti" ...e, allo stesso tempo, meglio così, vista l'indisponibilità di luoghi atti ad accogliere la cultura in senso "ampio" come avrebbe potuto un auditorium ...chissà, forse quello proposto da noi tutti, avversari della "lista giovani" e di Azzolini "sindaco" - sarebbe stato il luogo migliore ove ospitare un personaggio "significativo" della nostra bella nazione (…anche e se mi spiace dissentire, a volte, con la “politicizzazione” del Suo operato …ma, di quello, per fortuna ne avevo parlato, tempo addietro, all’interessata) ...si, l'auditorium da costruire in centro alla ex Macevi ...che, come uno straccio bisunto, dopo aver visto accorrere frotte di elettori "imboniti" dalla rivista il Terraglio e dal vittimismo elettorale, dell’attuale “dignitario”, è sparito dagli ordini del giorno del consiglio comunale ...ma, nelle casse dell'amministrazione, è rimasto il baratro del "buco" di bilancio ...oramai, una voragine senza fondo, in barba ai 10 milioni di euro d'avanzo, sulla spesa corrente. Grazie sindaco Azzolini ...Grazie, giunta passata e presente, ma sempre "lista giovani". Il vero futuro di Mogliano ...altro che, la pretesa culturale d'una città alla deriva ...istituzionale.

Comunque, oltre ai problemi di afflusso di ieri, resta l'amaro di non aver potuto apprezzare gli argomenti scientifici che s'erano promessi ...


p.s. Caro Giorgio, la prossima volta, spero ci sarai ...oltre a rendertene conto, con i Tuoi occhi ed orecchie, di ciò che ho scritto, potrai avvalorare il Tuo mandato con un patrocinio "più" adeguato all'occasione. Lo dico senza astio ...anzi, grazie, comunque.

segnala commento inopportuno

Deve VERGOGNARSI .... è stata LEi che solo pochi mesi fa diceva che si VERGOGNAVA di essere VENETA ?!


segnala commento inopportuno

non mi soffermo sulle questioni di bilancio che meriterebbero un'analisi approfondita con dati concreti e con responsabilità che vengono da lontano(tempi e luoghi)..........
la mia assenza comunicata per tempo agli organizzatori è stata, come sai ,forzata da impegni di lavoro che molto spesso mi impediscono di partecipare ai momenti finali dei piccoli o grandi eventi che pure in questo momento di difficoltà( grazie alle associazioni)vedono la luce nel nostro (di tutti)comune.
sarebbe più comodo per me esserci per l'applauso piuttosto che nella fase organizzativa,mi faccio bastare i ringraziamenti sinceri che la soms ha tributato all'assessorato alla cultura anche solo per la disponibilità e qualche aiuto organizzativo .
alla soms e al circolo galilei va tutto il mio appoggio e la mia gratitudine per aver organizzato tutta la serie di incontri che hanno preceduto la serata di ieri sulla quale mi esimo di dare qualsiasi commento ,vista la mia assenza forzata ( mia figlia ventenne entrata per miracolo ha apprezzato )
concordo sulla questione auditorium;una città come mogliano merita un luogo laico della cultura e non posso ,in questo momento, che augurarmi che se ne parli concretamente e non solo in maniera propagandistica.
per come sono io vorrei , ed ho chiesto, che fosse rivisto il piano di mandato in base alla situazone economica ed ai vincoli della legge di stabilità per avere un rapporto più corretto verso i cittadini (tutti) che devono essere trattati con rispetto e sincerità anche nelle difficoltà.

ti ringrazio dei contributi anche se critici ,servono comunque a trovare la giusta via e a non perdere il contatto con la città......vera

segnala commento inopportuno

Rivedere il piano di mandato???
Caro Giorgio, bastava farlo diverso già all'epoca. All'epoca in cui le difficoltà economiche ed i vincoli di bilancio erano già noti.....ma forse il tuo sindaco voleva far bella figura con gli elettori facendo promesse assurde già due anni fa (ricordi la restituzione dei famosi 50 euro di Irpef o la questione delle multe ai semafori?).
La bugia ha pagato con una poltrona da sindaco ed a voi ha dato una sedia da assessori.
Perchè mai bisognerebbe rivedere il piano di mandato? Ora che entra anche il PDL e FLI, sarebbe meglio che tu e i tuoi compagni di movimento vi faceste da parte, visto che voi, con il centro-destra, non avete nulla da spartire.
Ti sei reso conto dell'abilità del tuo amico e ex-amico sindaco? Ha di fatto cancellato il 20% di consensi alla vostra lista (vocata naturalmente verso sinistra) e, per sua opportunità carrieristica, lo consegna ad una maggioranza non votata......
Non renderti complice di questa operazione "stampella"...prima o poi la barca affonderà e, come il titanic, si porterà dietro il suo equipaggio.
Comunque Giorgio, il tuo lavoro resta ad esempio della tua onestà e buona volontà.

segnala commento inopportuno

stavolta conocrdo con Robin, caro Giorgio, come ti dissi ieri sera, a parte la tua onestà intellettuale, non c'è trippa per gatti, gli errori ormai sono talmente tanti e macroscopici che chiunque resterà sulla barca affonderà con essa. e la democrazia NON condivisa ( stile happy league )

segnala commento inopportuno

Purtroppo le mie vicissitudini fisiche in questo periodo mi stanno tenendo lontana da molti appuntamenti moglianesi. Tra cui questo. Volevo appuntare solo un paio di cose. @ Giorgio, sappiamo benissimo che hai impegni lavorativi con il tuo pub, ma non per questo la cultura moglianese dev'essere sempre senza rappresentanti, potevi in 2 anni organizzarti con qualcuno che ti sostituisse.Inoltre ci serve uno spazio per la cultura, mettete sotto quell'essere che chiamate city manager, che magari si guadagna lo stipendio ( e non per cercare la quadra della tassa di 1 euro ecchecavoli! )Intanto fate riappropriare i ragazzi dello spazio giovani ( assa perder el gris...). Ringrazio anch'io sentitamente la SOMS per i nomi che ha portato a Mogliano.

segnala commento inopportuno

Marina marina marina, ti devi al più presto sposar!

o mia bella mora no, non mi lasciare, non mi devi consumare, o no , no no, no no!

Margherita Hack!

ps. te la ricordi la nostra Uno FIAT!? come ti piaceva quando ruggiva.
Andiamo a vedere le luci dell'autolavaggio di via zermanesa.

E salutami tanto ciccio schiavoni.

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Mogliano

Dello stesso argomento

immagine della news

19/11/2017

Ecco il nuovo bosco di Mogliano

Le ragazze e i ragazzi della scuola media hanno messo a dimora alcune centinaia di piante autoctone di cui si prenderanno cura nel tempo

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.939

Anno XXXVII n° 13 / 5 luglio 2018

MOLLO TUTTO E VADO A VIVERE NELLA FORESTA

Christian Corrocher ha lasciato Conegliano, sua città natale, per andare a vivere nella foresta Amazzonica. Per anni ha mangiato solo pesce e yucca ed è vissuto senza elettricità, né acqua corrente. Questa è la sua storia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×