06 dicembre 2019

Treviso

Manuel Bortuzzo: "E' sempre un piacere tornare a Treviso"

Il giovane nuotatore ha ricevuto un'auto speciale, dopo aver superato con successo l'esame di guida

Paola Maffei | commenti |

immagine dell'autore

Paola Maffei | commenti |

Manuel Bortuzzo

Un’auto speciale per Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore che ha perso l’uso delle gambe dopo essere stato ferito da un colpo di proiettile a Roma. La vita è un viaggio. Si ama descriverla così. Ma se a 19 anni sei vittima involontaria di una sparatoria e la tua vita improvvisamente ti porta a vivere su una sedia a rotelle, avresti voglia di chiuderti nella tua stanza e maledirlo quel viaggio assurdo. Manuel Bortuzzo invece quel viaggio lo vuole fare al meglio, con un sorriso stampato in faccia.Oggi, a Vicenza quella voglia di riprendere il suo viaggio è stata segnata da un dono speciale: una automobile tutta nuova, pensiero speciale da parte del gruppo De Bona, che ha fornito una fiammante Jeep Renegade allestita ad hoc e personalizzata per Manuel dalla trevigiana Dal Bo Mobility allestitore Guidosimplex.

 

 

Ricominciare a guidare era un sogno per lui che ora si è avverato. Un legame speciale quello di Manuel con Treviso, dove ha vissuto per lungo tempo e frequentato le scuole. “Ho vissuto intensamente a Treviso, ho dei bei ricordi della città e ogni volta che ci torno è un piacere. Grazie mille per l’auto che ho ricevuto” ha dichiarato sorridendo Manuel. Oggi la sua vita lo ha portato a Roma per sport ma una parte del suo cuore è ancora qui, nella nostra meravigliosa Marca, e tanto lustro dà alla nostra marca con il suo esempio di ottimismo e caparbietà

 



foto dell'autore

Paola Maffei

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×