22/10/2017pioggia

23/10/2017sereno con veli

24/10/2017quasi sereno

22 ottobre 2017

Treviso

"La mafia è tra noi. E con la crisi mangia (di più)" VIDEO

Cozzi e De Vincenzis intervistati da Paolo e Federico

commenti |

TREVISO - "Questa è la mafia di sempre". "Una mafia che si sta organizzando militarmente. Che sta mangiando, grazie alla crisi". Non ha dubbi Don Marcello Cozzi, Vicepresidente dell'Associazione "Libera: associazioni, nomi e numeri contro le mafie". Le organizzazioni criminali al Nord ci sono. Esistono eccome. Per trovarle? "Bisogna seguire i soldi, non il sangue".

 

In termini di numeri e presenze mafiose, "Il Nord non è messo meglio del Sud". Questo il titolo del video - inchiesta sulle infiltrazioni (ma è il termine giusto?) mafiose nel Nord Itaia, e in Veneto, girato scritto e prodotto da Paolo e Federico.

 

I due blogger di Oggi Treviso, nel loro ultimo post, hanno video intervistato Don Marcello Cozzi, e Franco De Vincenzis (foto in alto), Coordinatore Libera della Provincia di Treviso, e tre ragazzi del nuovo presidio Libera di Montebelluna. Per sapere, per capire, per conoscere e di-mostrare che, i criminali, sono (anche) tra noi. Perché la mafia non è "roba tipo il padrino", la mafia è "una montagna di merda".

 

GUARDA IL VIDEO DI PAOLO E FEDERICO

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×