17 luglio 2019

Lavoro

Made in Italy: S.Pellegrino presenta 'Food meets future'.

AdnKronos | commenti |

Roma, 24 giu. (Labitalia) - Quest’anno S.Pellegrino compie 120 anni e vola a Singapore, in occasione di The World’s 50 Best Restaurants, per celebrare questo importante traguardo con uno speciale evento interattivo ideato per riflettere, insieme alla comunità di top chef e opinion leader, sul futuro della gastronomia attraverso quattro elementi chiave: inclusione, ispirazione, responsabilità e talento. Fortemente convinta del ruolo della gastronomia come motore di cambiamento sociale, S.Pellegrino, da oltre un secolo partner del fine dining internazionale, presenta 'Food Meets Future', in programma oggi presso la National Gallery di Singapore.

Un percorso interattivo condotto da alcuni celebri chef, che condivideranno le loro riflessioni sul futuro della gastronomia. Tra gli chef coinvolti, ci saranno Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena, più volte sul podio di The World’s 50 Best Restaurants, lo chef José Andrés, noto per il suo impegno umanitario, e la talentuosa e creativa pastry chef Janice Wong.

“Nel 2019 ricorre il nostro 120° anniversario e celebreremo questo importante traguardo ai World’s 50 Best Restaurants ospitando questa discussione sul futuro della gastronomia, insieme ai leader della comunità gastronomica internazionale”, ha commentato Stefano Marini, International Business Unit Director di Sanpellegrino. “In S.Pellegrino crediamo fortemente che per salvaguardare il futuro della gastronomia insieme dobbiamo focalizzarci sul promuovere questi pilastri: inclusione, ispirazione, responsabilità e talento. Per questo motivo il nostro obiettivo è cominciare una conversazione che possa ispirare la comunità gastronomica internazionale per gli anni a venire", ha aggiunto.

'Food Meets Future' consiste in un percorso di quattro tappe che coinvolgerà il pubblico in un’esplorazione interattiva. La prima tappa del percorso sarà dedicata al talento e vedrà protagonista Massimo Bottura: lo chef dell’Osteria Francescana, che nel 2018 è salito sul gradino più alto della classifica 50 Best, risponderà alle domande poste da giovani chef di tutto il mondo e dagli studenti di cucina di Singapore. Sarà un’occasione per riflettere sulla gastronomia e sulle sue prospettive future, attraverso un’interazione che illustrerà il lavoro dei grandi chef e farà luce sulle tematiche su cui devono porre maggiore attenzione le nuove generazioni per la loro crescita.

Protagonista della seconda tappa del percorso, che ruoterà attorno alla responsabilità, sarà José Andrés, chef noto per il suo impegno umanitario soprattutto con l’attività di World Central Kitchen, organizzazione creata per aiutare, attraverso la cucina, le popolazioni che soffrono la povertà e la fame. Candidato premio Nobel nel 2017 per la sua attività a favore delle popolazioni di Puerto Rico colpite dall’uragano Maria, e vincitore dell’American Express Icon Award 2019, riconoscimento dei 50 Best istituito quest’anno per celebrare le persone che hanno dato un contributo eccezionale al settore della ristorazione, parlerà della responsabilità degli chef nei confronti del pianeta per cercare di creare un food system capace di aiutare anche i più sfortunati.

Dopo la responsabilità, sarà la volta dell’ispirazione: la terza tappa del percorso interattivo in cui sarà coinvolto il pubblico ruoterà attorno a un’installazione d’arte edibile ad opera di Janice Wong, nota pasticcera di Singapore, per due anni di seguito 'Asia’s Best Pastry Chef'. Janice, famosa in tutto il mondo per le sue creazioni artistiche dolci, discuterà di cibo come strumento di creatività attraverso l’installazione realizzata per Food Meets Future, che sarà ispirata al tema del diamante del 120° anniversario di S.Pellegrino: durante questa tappa del percorso, il pubblico potrà interagire direttamente con la creazione, avendo l’opportunità di assaporarla.

Al termine di questa esperienza, il pubblico potrà confrontarsi con l’ultima parte del percorso, dedicata a un tema importante e attuale: l’inclusione. Un tema caro a S.Pellegrino, che si impegna a ribadire come il talento non abbia limiti geografici né di genere. In occasione di 'Food Meets Future', nella tappa dedicata all’inclusione, il pubblico potrà assistere a video messaggi dei 50 Best chef che parleranno di inclusione e di diversità, esprimendo la loro opinione e il loro impegno nei confronti di questa tematica.

'Food Meets Future' rappresenta un’esperienza unica per il pubblico, che attraverso il coinvolgente percorso multimediale e l’interazione con gli chef presenti avrà l’opportunità di confrontarsi con lo stato attuale del mondo della ristorazione e riflettere sul suo sviluppo. Un’occasione che S.Pellegrino, da sempre impegnata nel promuovere la gastronomia del futuro, ha fortemente voluto nell’anno in cui celebra i suoi 120 anni.

In occasione di questa speciale ricorrenza, inoltre, The World’s 50 Best Restaurants 2019 sponsorizzata da S.Pellegrino e Acqua Panna ha ampliato il suo obiettivo per individuare i 120 migliori ristoranti nel mondo, aggiungendo 20 posti in più alla tradizionale classifica da 100, puntando i riflettori sui più brillanti chef e team di ospitalità in tutto il mondo. La speciale lista estesa di ristoranti dalla 51° alla 120° posizione è stata annunciata il 18 giugno.

 



AdnKronos

Commenta questo articolo


Ricerca Lavoro

Cerchi lavoro? Accedi al nostro servizio di ricerca. Seleziona tipologia e provincia e vedi le offerte proposte!


Cerca ora!

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×