19/10/2017nebbia e schiarite

20/10/2017tempo nebbioso

21/10/2017variabile

19 ottobre 2017

Valdobbiadene Pieve di Soligo

L'università di Venezia sui luoghi della diga sul Piave

Gli studenti della facoltà di pianificazione urbanistica visitano i Palù e le Fontane Bianche

Claudia Borsoi | commenti |

SERNAGLIA DELLA BATTAGLIA – Alla scoperta delle bellezze naturalistiche del Piave, le Fontane Bianche e i Palù, là dove dovrebbe sorgere la diga di Falzè di Piave proposta dallo studio di Luigi D’Alpaos.

 

Visita a Sernaglia della Battaglia domani, venerdì, per una ventina di studenti della facoltà di pianificazione urbanistica dell’università Iuav di Venezia, accompagnati dal professor Leonardo Filesi, da sempre molto attento alle tematiche ambientali e esperto di botanica.

 

Guidati dai volontari del circolo Legambiente di Sernaglia e dai membri del comitato “No diga”, gli studenti avranno modo di visitare le Fontane Bianche e i Palù del Quartier del Piave, luoghi di particolare interesse naturalistico lungo il Piave.

 

«La presenza del professor Leonardo Filesi e degli studenti dello Iuav è un importante punto di partenza per far conoscere territori, talvolta sconosciuti, di una bellezza unica, che hanno bisogno dell’aiuto e della sensibilità di tutti per essere tutelati e salvaguardati – sottolinea Sonia Fregolent, sindaco di Sernaglia, promotore dell’uscita studio insieme a un ex studente dello Iuav, Mattia Perencin -. Avere l’attenzione del professor Filesi ci rende ottimisti nello sperare che questi luoghi diventino sempre più importanti, non solo per la comunità locale, ma per molteplici soggetti portatori di interessi diversificati».

 

 



Claudia Borsoi

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

immagine della news

20/11/2015

No ai vigneti sui Palù

Quattro comuni si accordano per difendere le aree “biodiverse” per antonomasia

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×