15 ottobre 2019

Esteri

L'India mette al bando le sigarette elettroniche

commenti |

commenti |

L'India mette al bando le sigarette elettroniche denunciando il rischio per la salute dei giovani. La ministra delle finanze, Nirmala Sitharaman, ha reso nota la decisione del governo, che dovrà essere approvata entro sei mesi in Parlamento, per proibire la produzione, la manifattura, l'importazione, l'esportazione, il trasporto, la distribuzione, la vendita, l'immagazzinamento e la pubblicità di sigarette elettroniche.

 

L'India in questo momento non produce sigarette elettroniche, che importa da altri paesi, al più solo assemblandone le componenti. Per chi viola il provvedimento è previsto fino a un anno di carcere e sanzioni di 100mila rupie (1.404 dollari). Per chi reitera il reato, la condanna può arrivare fino a tre anni e la sanzione fino a 500mila rupie.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×