21/10/2018pioggia debole

22/10/2018sereno

23/10/2018sereno con veli

21 ottobre 2018

Volley

L'Imoco conferma Robin De Kruijf

La nazionale olandese sta completando il recupero dall’infortunio al ginocchio che l’ha tenuta fuori da play-off

Volley

Robin De Kruijf

CONEGLIANO - Arriva oggi la conferma dell’olandese Robin De Kruijf (nella foto), un’altra “top player” mondiale che vestirà la maglia dell’Imoco Volley anche nella prossima stagione a testimonianza delle rinnovate ambizioni della società giallobù, che mantiene per il terzo anno consecutivo nel suo roster una delle migliori centrali del pianeta.

“The Queen” (questo il soprannome assegnatole dal pubblico del Palaverde) rimarrà con il suo sorriso, la sua energia contagiosa in campo e fuori, e la sua classe cristallina, a deliziare il pubblico del Palaverde con le sue prodezze sotto rete, per dare l’assalto agli obiettivi stagionali.

Robin De Kruijf, 193 cm, 27 anni, di Nieuwegein (Paesi Bassi), ora è seguita dallo staff della nazionale olandese per completare il recupero dall’infortunio al ginocchio che l’ha tenuta fuori da play off e fase finale di Champions League nell’ultima stagione, il suo obiettivo è giocare i Mondiali in ottobre con l’Olanda e poi iniziare la sua terza stagione con la maglia n°5 dell’Imoco Volley.

Robin, sarà il tuo terzo anno all’Imoco, perché hai deciso di rimanere con le Pantere?

“Non è stata una scelta difficile, amo questo club club, questa squadra e questi fantastici tifosi e penso che con un team così qui si possa vincere ancora tanti trofei in futuro e competere sempre per i massimi livelli.”

Negli ultimi due anni a causa di infortuni non hai potuto giocare la parte più importante della stagione, la prossima stagione pensiamo che tu voglia assolutamente esserci nel finale quando si decidono i giochi.

“Quello è il piano! Ora mi sto prendendo il tempo necessario per riprendermi, per riposarmi, curarmi bene e tornare più forte di prima in campo. Purtroppo è stata dura stare fuori proprio sul più bello, ma questa volta farò di tutto per esserci anche alla fine senza la sfortuna di questi ultimi anni!”

Sei felice che quasi tutta la squadra della scorsa stagione sarà confermata?

“Decisamente! C’è un legame speciale in questa squadra, un feeling unico, dentro e fuori dal campo. È molto divertente, ma non solo, è una squadra fortissima: abbiamo così tanto potenziale nella squadra che credo possiamo fare un’altra stagione super e puntare a vincere ancora molto.”

Come stai? come va la guarigione dall’infortunio?

“Sto bene! Sono felice che la mia Nazionale mi abbia permesso di prendermi il tempo per la ripresa, senza affrettare il recupero, quindi non devo correre e posso sistemare bene il mio fisico per la prossima stagione. Comunque ho fatto il mio primo salto in campo e conto di essere pronta per il Campionato del Mondo.”

 

fonte: imocovolley.it

 

Altri Eventi nella categoria Volley

l'Italia questa mattina
l'Italia questa mattina

Volley

L'ex coach di Conegliano Mazzanti guida la truppa delle azzurre che sabato alle 12.40 contenderà il titolo iridato alla Serbia. In campo anche alcune Pantere

Volley / L'Italia conquista la finale mondiale

TREVISO - Domani si giocheranno il titolo mondiale. Sarà Italia-Serbia a decidere quale sia la squadra nazionale di volley femminile più forte del mondo. Così hanno decretato le semifinali di quest'oggi in Giappone.
 

Imoco ok anche a Trento
Imoco ok anche a Trento

Volley

Era l’ultima uscita ufficiale prima dell’inizio del campionato, in programma sabato 27 ottobre al Palaverde con la Pomì Casalmaggiore

Imoco ok anche a Trento

CONEGLIANO - Amichevole in terra trentina per l’Imoco Volley, ospite dello sponsor Cesarini Sforza per un’amichevole contro la Delta Informatica Trentino (A2), onorata al meglio dalle Pantere.

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.944

Anno XXXVII n° 18 / 18 ottobre 2018

UNA FAMIGLIA SPECIALE

La famiglia speciale di Susanna e Tarcisio, che hanno accolto in casa Lucio e Antonio, gemelli cerebrolesi, Linda, neonata disabile, Eleonora, Manuela e Marco, facendoli diventare loro figli. Nonostante ne avessero già quattro…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×