18/11/2017quasi sereno

19/11/2017foschia

20/11/2017sereno

18 novembre 2017

Sport

Lega Pro, nasce la certificazione etica per i club.

Altri Sport

Roma, 14 nov. (AdnKronos) - Il Comitato Lega Pro al lavoro. Si è riunito, infatti, per programmare le prossime tappe ed ha attivato un tavolo di confronto per dare il via alle conseguenti iniziative in ordine agli episodi, che si sono verificati in occasione della lettura del “Diario di Anna Frank”, e a quello dello striscione in Reggina-Catania. Su intervento del Presidente Gravina, il Comitato Etico predisporrà un progetto che per la definizione della certificazione etica e di qualità dei club.

"La certificazione vuole essere un riconoscimento alla correttezza, all’etica e ai valori di un determinato percorso che compiono i club- spiega Gabriele Gravina, Presidente Lega Pro- ed è un’ulteriore conferma che mette in risalto il valore aggiunto della responsabilità sociale dello sport per la comunità e il territorio".

"Il livello di partecipazione dei club- continua Gravina- sarà così premiato da incentivi e la certificazione diventa testimonianza concreta dell’impegno etico". Nel corso dell’incontro si è lavorato anche alla modifica dell’art. 27 dello Statuto di Lega Pro inerente il Comitato Etico. Il documento verrà presentato nell’Assemblea dei club di Lega Pro, fissata a Tivoli per il 30 novembre. La riunione del Comitato Etico ha riguardato anche la revisione del Codice Etico, strumento di cui la Lega si è dotata e che contiene le norme e i principi generali di correttezza etica che devono rispettare la Lega e le sue società.

 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×