21/09/2017quasi sereno

22/09/2017quasi sereno

23/09/2017parz nuvoloso

21 settembre 2017

Castelfranco

Le rubano la bici, mette il video del ladro su Facebook

Sembra un ragazzo giovane. Un altro iscritto al gruppo: “È capitato anche a me”

commenti |

CASTELFRANCO“Ecco il video del lurido bastardo che mi ha rubato la bicicletta dopo essere entrato nella nostra proprietà privata”. Lo scrive un’iscritta al gruppo Facebook “Sei di Castelfranco se…”, pubblicando il video del sistema di videosorveglianza.

 

Si tratta di un filmato di poco più di un minuto. Si vede una persona, sembrerebbe un ragazzo dall’abbigliamento, che scavalca il cancello pedonale dell’abitazione, percorre il vialetto e dopo alcuni secondi ritorna con la bici, poi la solleva sopra il cancello, scavalca di nuovo e se ne va.

Un’operazione semplicissima e velocissima. Non si vede nitidamente in volto data l’oscurità, ma le immagini potrebbero aiutare i carabinieri a dare un’identità al ladruncolo.

 

“Anche se lo identificano nulla succede, per il furto di una bicicletta credo possa stare tranquillo, purtroppo”, commenta un’altra iscritta. “A te è capitato di notte a me alle 13.30 di pomeriggio ragazzi e cane in casa hanno preso la bici che era parcheggiata davanti all'entrata e hanno saltato il cancello”, scrive un altro utente. Un’altra ancora consiglia di andare dai carabinieri, anche se con un po’ di rassegnazione: “Porta il filmato ai carabinieri....E buona fortuna… chissà che lo prendono...”.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×