18 ottobre 2019

Treviso

L’ex tennis club "Zambon" di Treviso acquistato dal campione Adriano Panatta

Lo storico impianto acquistato all'asta per 550mila euro

commenti |

commenti |

TREVISO - Lo storico impianto tennis club Zambon di via Medaglie d’oro, a Treviso, è stato acquistato dal campione Adriano Panatta, da diversi anni residente nella Marca.

Da tempo la struttura sportiva era all’asta dopo il fallimento della società proprietaria del polo sportivo e tutte le vendite precedenti erano andare vuote. Fino alla decisione della società di Zanatta che si è aggiudicata lo Sporting club per 550mila euro durante l’ultima asta giudiziaria, la quinta, con base d’asta intorno ai 300mila euro.

Alcune settimane fa anche il Comune aveva espresso la volontà di acquistare l’area per trasformarla in un secondo polo sportivo con la Ghirada. Ma dopo aver preso visione del progetto di Zanatta per il grande rilancio della struttura sportiva, il comune ha fatto un asso indietro. “Siamo molto soddisfatti che l’area sia finita in buone mani e con un progetto molto ambizioso”, ha detto il sindaco Conte.

"Se un’icona dello sport nazionale  decide di investire in terra veneta, non possiamo che essergli grati e di augurargli le migliori fortune per l’avventura che ha intrapreso, sapendo che il successo di questa iniziativa rappresenterà una straordinaria occasione anche per la nostra comunità”, il commento dell'assessore regionale al turismo,  Federico Caner. “Il sentimento di appartenenza espresso da questo grande campione per Treviso – prosegue l’assessore – e il desiderio da lui manifestato di restituire lustro a una delle sue storiche sedi sportive, fanno immaginare un futuro ricco di soddisfazioni non solo dal punto di vista sociale e sportivo, ma anche in termini di capacità attrattiva della nostra città e dell’intera Marca”. “Treviso è da sempre una delle capitali dello sport italiano: questo nuovo investimento, che lo stesso Panatta ha definito come un atto d’amore nei confronti della città, offre un’opportunità imperdibile di ulteriore crescita del movimento sportivo”.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×