22 novembre 2019

Lavoro

Insoddisfazione sull’ambiente di lavoro e produttività: perché sono temi collegati

commenti |

commenti |

Insoddisfazione sull’ambiente di lavoro e produttività: perché sono temi collegati

Analizzare e capire a fondo le attitudini delle persone che lavorano in ufficio, serve a creare un ambiente di lavoro positivo e funzionale affinché la produttività aumenti e si crei un forte legame con l’azienda stessa. Il livello di soddisfazione di un dipendente è strettamente legato alla qualità dell’ambiente di lavoro, infatti. Andiamo a capire quali sono le connessioni tra queste due tematiche grazie all’approfondimento che segue, scoprendo anche alcune strategie per creare un ambiente lavorativo più funzionale e di qualità.

 

Quali ricadute ha l’insoddisfazione dei lavoratori

 

La maggior parte delle persone trascorre quasi tutto il tempo, tolto quello in cui si dorme, al lavoro e non a casa, quindi è fondamentale che questo ambiente sia pensato e studiato per aumentare il benessere. Infatti, un lavoratore che è costretto a stare in un ambiente poco curato, scomodo e nocivo, non lavora bene e diminuisce pericolosamente la sua produttività.

 

L’insoddisfazione professionale è la causa della scarsa produttività: dipendenti poco motivati e infelici non producono alcun risultato positivo. La scarsa produttività dei dipendenti rappresenta anche un elevato costo per l’azienda, che non riesce a raggiungere gli obiettivi e a portare a compimento la sua mission.

 

Non si lavora solo per lo stipendio!

 

I lavoratori non vanno al lavoro unicamente per percepire uno stipendio, ma lo fanno anche per cercare una soddisfazione personale. Sentirsi importanti è fondamentale per i lavoratori, anche quelli che svolgono le mansioni più umili, che vogliono essere messi alla prova per crescere dal punto di vista professionale. Un dipendente insoddisfatto che non si sente valorizzato, vive male, al lavoro come anche a casa.

 

Un ambiente di lavoro che non cura questi aspetti, diventa insopportabile per i lavoratori che spesso pensano alle dimissioni. Un’azienda con un grande numero di lavoratori insoddisfatti che vorrebbero andarsene, ha sicuramente dei problemi anche dal punto di vista della redditività e del successo sul mercato. Se il posto di lavoro non soddisfa i bisogni dei dipendenti, occorre intervenire per aiutare anche la produttività.

 

Un ambiente piacevole aiuta il successo

 

L’organizzazione di uno spazio piacevole e ben curato per i lavoratori concorre a raggiungere il successo. Ormai è stato largamente dimostrato che il benessere del dipendente va di pari passo con il successo aziendale.

 

La qualità del posto di lavoro contribuisce a far sentire un lavoratore realizzato. Inoltre, uno spazio curato, funzionale e attraente aiuta anche la fidelizzazione del personale.

 

Incentivare il brainstorming, aggiungere un tocco di verde, creare momenti di aggregazione per i dipendenti, studiare una zona relax, usare anche i deodoranti spray per ambienti etc. sono tutti esempi di attività che aiutano a creare un ambiente di lavoro soddisfacente e funzionale. Lo spazio di lavoro è visto anche come una possibile fonte di ispirazione e motivazione per i dipendenti, i quali danno vita a grandi idee e soluzioni aziendali.

 

Alternare spazi dedicati all’operatività a spazi dedicati al confronto e all’interazione tra colleghi, consente di aumentare la soddisfazione. Coinvolgere di più i lavoratori e incentivare la loro partecipazione, significa anche aumentare la fedeltà.

 

Ricerca Lavoro

Cerchi lavoro? Accedi al nostro servizio di ricerca. Seleziona tipologia e provincia e vedi le offerte proposte!


Cerca ora!

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×