21 ottobre 2019

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Gli ambientalisti di Follina esultano: “Speriamo che le prescrizioni della Soprintendenza diventino un esempio”

Il gruppo “Per i nostri Bambini” si dice soddisfatto per le prescrizioni della Soprintendenza ai vigneti di Ligonto

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

FOLLINA – “Questa sentenza ha ridotto la superficie vitabile, imponendo maggiori distanze a tutela del fiume Soligo e ha definito interventi importanti di mitigazione ambientale al fine di rendere il paesaggio più armonico, salvaguardando nel contempo la biodiversità e conseguentemente la salute”: si legge in un nota del Gruppo Vallata di “Per i nostri Bambini” in merito al pronunciamento della Soprintendenza sull’impianto di 130.000 mq, di vigneto, autorizzato in zona Ligonto.

Il parere è giunto dopo quasi un anno ma è un risultato degno di nota per il gruppo che aggiunge: “Nutriamo la speranza che quanto prescritto dalla Soprintendenza diventi un esempio da perseguire anche in futuro dalle amministrazioni e dai rispettivi uffici tecnici preposti al rilascio delle istanze di autorizzazione agli impianti di nuovi vigneti o altre colture”. Ma per una questione che si appiana ce ne sono altre che viceversa non vanno nel senso sperato.

“Purtroppo per quanto concerne la zona “Paluc” in località Giazzera – spiega il gruppo - ci rattrista constatare che l’ufficio tecnico e la commissione edilizia integrata non abbiano ritenuto necessaria l’acquisizione dell’invio dell’Istanza di Autorizzazione Paesaggistica nonostante i terreni in oggetto siano in parte classificati come prati stabili e risultino tutti sottoposti a vincolo paesaggistico dei corsi d’acqua sia dal Piano degli Interventi vigente che dal P.A.T.I. (Piano di Assetto Territoriale Intercomunale)”.

Il gruppo “Per i nostri Bambini” ritiene infatti che se tutte le richieste degli interventi passassero attraverso l’invio dell’Istanza di Autorizzazione Paesaggistica: “Otterremmo come risultato una migliore qualità delle colture, la tutela del paesaggio e della biodiversità e conseguentemente maggiori effetti di contenimento delle derive dei pesticidi”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×