23/01/2018quasi sereno

24/01/2018quasi sereno

25/01/2018nuvoloso

23 gennaio 2018

Nord-Est

Giovane pestato in discoteca a Jesolo, identificato l'aggressore

commenti |

JESOLO - E' stato identificato e denunciato dalla Polizia di Venezia l'aggressore del giovane di 24 anni di Pianiga pestato e ridotto in coma all'interno della discoteca Vanilla Club di Jesolo: è un giovane trentenne di Cavallino-Treporti.

 

Il presunto aggressore, che non ha precedenti, ha negato qualunque addebito, ma le immagini riprese all'interno della discoteca Vanilla Club e le testimonianze dei presenti lo inchioderebbero.

 

Il questore della città lagunare sta per notificare un provvedimento di sospensione dell'attività del locale per 15 giorni. La vittima, Danilo Barilotti, già ieri aveva ripreso conoscenza e le sue condizioni erano in miglioramento. La polizia di Venezia lo ha denunciato per aver ridotto in coma il ragazzo con due pugni sferrati senza apparente motivo.

 

Il presunto aggressore, che non ha precedenti, sino ad oggi nega qualunque addebito, ma le immagini riprese all'interno della discoteca Vanilla Club e le testimonianze dei presenti lo inchioderebbero.

 

Il questore della città lagunare sta per notificare un provvedimento di sospensione dell'attività del locale per 15 giorni.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.927

Anno XXXVII n° 1 / 18 gennaio 2018

LUDOVICO GIRARDELLO

Il giovanissimo attore vittoriese - protagonista de “Il ragazzo invisibile. Seconda generazione” di Gabriele Salvatores - racconta qualcosa di sè. Della città in cui vive (definita da Mymovies “piccolo paesino in provincia di Treviso”). Delle sue passioni. Omettendo (vedi la classe?) nome e cognome della fidanzata

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×