17/06/2019quasi sereno

18/06/2019possibile temporale

19/06/2019quasi sereno

17 giugno 2019

Treviso

Fumo dal volo Ryan diretto a Treviso, "problema tecnico minore"

La compagnia spiega cos'è successo ieri al Boing 737 proveniente da Napoli

commenti |

TREVISO - Si è svolto senza difficoltà e senza necessità successive di intervento dei vigili del fuoco l'atterraggio a Treviso del Boeing 737 della Ryanair proveniente da Napoli che aveva avuto problemi ad una turbina. L'avaria dell'aeromobile è ora sottoposta alle valutazioni di tecnici della compagnia aerea che stanno operando sia sul motore coinvolto da quella che appare una anomala fuoriuscita di fluidi, sia in controlli generali sullo stato della macchina.

 

Secondo fonti dell'aeroporto l'atterraggio non può essere definito "di emergenza" in quanto avvenuto sulla pista dello scalo di destinazione senza ritardi e senza incidere sulla ordinaria attività della stazione. I passeggeri che attendevano al gate per poter partire poco più tardi verso Napoli con lo stesso Boeing 737 interessato dal malfunzionamento, hanno potuto imbarcarsi su un altro aereo della stessa compagnia, la cui flotta è composta interamente da macchine dello stesso modello, giunto in precedenza da uno scalo spagnolo.

 

Il tabellone dell' "Antonio Canova" non è stato alterato da variazioni di orario negli arrivi e nelle partenze, tanto per la programmazione di Ryanair che per quella di altre compagnie attive sulla pista di Treviso.

 

La compagnia irlandese Ryanair, in relazione al guasto, spiega che "l'equipaggio del volo Napoli-Treviso del 30 marzo ha preso contatto con i controllori di volo dopo aver rilevato un problema tecnico di entità minore". "L'aeromobile - è anche aggiunto - é atterrato normalmente a Treviso, dove i passeggeri sono sbarcati, é stato ispezionato dagli ingegneri e tornerà a breve in servizio". 

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×